Cepagatti, ecco la nuova giunta Cantò

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3346

CEPAGATTI. Il sindaco si sceglie la nuova giunta ma pende ancora un ricorso al Tar che potrebbe mischiare ulteriormente le carte.
Il tribunale amministrativo lo scorso 6 settembre non si è pronunciato nel merito, come avrebbe dovuto, congelando di fatto la situazione così com'è.
Ma «l'attuale maggioranza guarda avanti, sicura che gli eventi volgeranno a proprio favore».
Così il sindaco «per il bene comune dei cepagattesi, fin dalla surroga dei nuovi consiglieri, si è impegnata nella programmazione dei lavori pubblici da concludere, nell'approvazione del tanto sospirato piano regolatore, della gestione e programmazione del futuro del territorio».
Ma è possibile che altri ricorsi vengano presentati dagli esclusi per cui la battaglia tra maggioranza e opposizione è tutt'altro che esautita.

Ecco i nuovi assessori:

Leandro Verzulli: assistenza scolastica; pubblica istruzione; servizi sociali; sanità.

Fabio Farinaccia: manutenzione patrimonio comunale; lavori pubblici

Luigi Reale: anagrafe; stato civile; elettorale; rapporti con enti d'ambito e gestori relativamente al servizio idrico integrato

Alessandro Nives: commercio; industria; artigianato; agricoltura; politiche giovanili

Sabatino Basilisco: tributi; ragioneria

Lorenzo Valloreja: rapporti con la stampa (immagine del Comune); area metropolitana, polizia municipale, gestione mediateche.

Il Sindaco Cantò ha, inoltre, assegnato le seguenti deleghe senza assessorato a questi consiglieri:


Primo Pierfelice: Realizzazione e successiva gestione del Palazzotto dello sport; sport e manifestazioni sportive

Valerio Basilavecchia: cultura; manifestazioni; addetto al consiglio d'amministrazione “Valle della Pescara”.

«Sono sicuro», ha detto il sindaco Cantò,«che questa giunta e tutti i consiglieri delegati lavoreranno nel migliore dei modi poiché non vi sono state né delle new entry, né delle esclusioni di alcuno nella gestione della cosa pubblica. Questo gruppo è rimasto affiatato sin dal 2003, anno in cui abbiamo tenuto la nostra campagna elettorale, che ci ha portato alla vittoria, ed ha collaborato con questa amministrazione fino alle vicende ormai note».

14/09/2007 8.48