Cordeschi nuovo city manager al comune dell'Aquila

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2404

L'AQUILA. Il sindaco Massimo Cialente, ha nominato ieri sera il nuovo direttore generale del Comune. La scelta è ricaduta su Massimiliano Cordeschi. Nella mattina di martedì la giunta municipale aveva espresso parere favorevole alla nomina.
Cordeschi ha 38 anni, è stato consigliere comunale dell'Udeur nel precedente mandato, si è laureato in Giurisprudenza (area giuridico-economica internazionale) alla Luiss di Roma.
E' professore di Diritto del commercio elettronico all'universita' di Roma 3 - dove ha anche insegnato Diritto e Legislazione europea -, coordinatore del progetto "Abruzzomed" dell'assessorato regionale ai Rapporti con i paesi del Mediterraneo ed è stato consigliere giuridico per le politiche dell'Ue del ministro della Sanità della Romania.
Tra le esperienze professionali sostenute, la docenza di Organizzazione e progettazione comunitaria, Diritto comunitario e Diritto del commercio internazionale all'università di Teramo e quella di Diritto comunitario all'ateneo San Pablo Ceu di Madrid.
Ha ricoperto incarichi nell'ambito di progetti europei promossi dal dipartimento per le Politiche comunitarie della Presidenza del Consiglio dei ministri ed è stato business development manager della banca Daewoo di Bucarest, oggi Cassa di Risparmio di Firenze.
Ha pubblicato tre libri riguardanti le politiche comunitarie, con particolare riferimento agli aspetti fiscali, e redatto numerosi articoli su riviste e testi giuridici ed economici.

VINCENZO RIVIERA (SDI)

Entusiasta Il capogruppo Sdi in Consiglio comunale
Vincenzo Rivera.
«Un plauso al sindaco ed agli assessori presenti in Giunta per aver scelto di dotare il Comune dell'Aquila della figura del direttore generale. Tale scelta non rappresenta l'imposizione di una parte sull'altra, ma la vittoria del buonsenso e della buona amministrazione sul nichilismo e sull'oscurantismo di un pezzetto della politica aquilana sempre più marginale e marginalizzata.
Massimiliano Cordeschi saprà distinguersi per abilità tecnica e competenze amministrative, consentendo alla macchina comunale di operare un vero e proprio salto in avanti, anche in termini di discontinuità rispetto alle precedenti gestioni che hanno visto avvicendarsi in tale ruolo persone senza significative esperienze e capacità di vera managerialità. Tale figura è funzionale ad una concezione più complessa della funzione del Comune, da semplice regolatore del mercato a principale soggetto promotore dello sviluppo economico e sociale del proprio territorio».

05/09/2007 10.39