Recuperati 1,2mln di euro per piccole e medie imprese

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

953

PESCARA – «Un lavoro certosino», così è stato definito da Carmine Salce, direttore provinciale del Cna, l'operazione di 'recupero' di 1 milione e 200 mila euro, da parte della Provincia di Pescara da destinare, nel 2008, alle piccole e medie imprese artigiane. A descrivere tale intervento economico sono stati il presidente della Provincia, Giuseppe De Dominicis e l'assessore Gaetano Cuzzi.
«I fondi – ha dichiarato quest'ultimo – saranno elargiti nel corso del
2008 in seguito ad un bando, il quale sarà pubblicato nel prossimo mese di settembre. Il denaro servirà ad incentivare l'assunzione, nelle varie imprese che faranno domanda, di 250 unità, le quali percepiranno, dalla Provincia, un contributo mensile che sarà di 400 euro e di circa 700 per i portatori di handicap. Potranno partecipare – ha proseguito l'assessore Cuzzi – tutti quelli con un'età compresa tra i 18 e i 40 anni indicati dalle varie imprese; queste, oltre a presentare domanda in Provincia, presso gli appositi uffici, entro il
31 ottobre prossimo, dovranno fornire ai neo dipendenti un contratto di tipo 'aggiuntivo', a tempo indeterminato e tutte le garanzie che caratterizzano il mondo del lavoro. Un occhio di riguardo – ha concluso Gaetano Cuzzi – sarà dato alle aziende che operano nei settori dell'innovazione».
«Questo denaro – ha dichiarato il Presidente de Dominicis – potrebbe essere considerato come una sorta di 'tesoretto' del nostro ente destinato per un'operazione davvero significativa. Importate – ha proseguito il presidente – è anche il punto dei giovani artigiani, i quali potranno dimostrare le proprie competenze professionali, a volte non riconosciute completamente. Le aziende – ha proseguito De Dominicis – potranno presentare più di una richiesta, mentre la Provincia avvierà un programma di monitoraggio per verificare l'evoluzione che subiranno le varie nuove assunzioni».
I fondi sono stati recuperati dalla Legge sull'artigianato, mentre la loro erogazione è stata possibile tramite la Legge Regionale numero 60.
Ivan D'Alberto 18/07/2007 8.49