A.A.A cercasi studente di Scienze manageriali per ex Aurum

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2189

A.A.A cercasi studente di Scienze manageriali per ex Aurum
PESCARA. Un nuovo bando di concorso “anomalo” che viene segnalato dai lettori di PrimaDaNoi.it. A poche settimane dalla riapertura dell’ex Aurum è proprio lì che si annidano nuovi dubbi. Il Comune vuole stipulare due contratti a tempo determinato per la durata di un anno. LA PRECISAZIONE DELL’ASSESSORE D’ANGELO:«NON C’E’ ALCUNA ANOMALIA»
L'avviso è on line sul sito del Comune dallo scorso 18 giugno e il tempo entro il quale presentare la propria candidatura scade il 2 luglio.
«Il bando è esilarante», avverte il lettore che contesta i requisiti dei candidati papabili a conquistare l'agognato contratto. Per la figura di "Funzionario tecnico addetto alla sovrintendenza funzionale e alla gestione del fabbisogno manutentivo della struttura” si chiede come requisito il diploma di Laurea di primo livello in Ingegneria, Architettura o Scienze Manageriali.
«Ma da quando», si chiede il lettore, «si paragona un ingegnere o un architetto ad un laureato in Scienze Manageriali? E poi come mai non si aggiunge la specifica “lauree equipollenti” così che possano beneficiare del concorso anche gli studenti di economia?»
Per gli studenti di Economia c'è però in palio un altro posto, (riservato anche a scienze manageriali) da “Funzionario Servizio Mercati”.
Su quel bando ha qualche riserva anche il gruppo di Sfl Innovazione per Pescara.
«Sarà il sindaco stesso a scegliere personalmente, secondo i propri gusti, chi debba essere preso», sbotta Lorenzo Valloreja e in un periodo in cui il suo braccio destro risulta indagato nell'affaire del mattone si chiede di non operare altre scelte personali di personale.
Il trattamento economiche sembra dignitoso e si prevede «una retribuzione annua lorda, pari ad 22.246,54», poco meno di 2 mila euro al mese, «oltre all'indennità di comparto pari ad euro 622,80 nonché agli assegni per il nucleo familiare, se dovuti».

[url=http://www.comune.pescara.it/script/contenuti/news/allegati.php?id=744]IL BANDO[/url]

26/06/2007 12.00

LA PRECISAZIONE DELL'ASSESSORE D'ANGELO:«NON C'E' ALCUNA ANOMALIA»

«In primo luogo è doveroso ringraziare PrimaDaNoi.it per aver dato pubblicità a un bando dell'Amministrazione comunale. Nel merito tuttavia si fa fatica a comprendere l'“anomalia”», ha precisato l'assessore Camillo D'Angelo.
«Fine del contratto di lavoro, infatti», ha proseguito, «non è quello di disporre di una professionalità incaricata di redigere la progettazione di interventi manutentivi, per la quale ovviamente sarebbe stata necessaria e indispensabile una laurea tecnica come titolo di ammissione, ma di un funzionario che rilevi il fabbisogno di manutenzione di impianti, arredi, strutture, attrezzature, verde, ovvero di tutte le dotazioni necessarie a far funzionare al meglio l'ex Aurum. Insomma ci occorre una persona in grado di riscontrare le problematiche di funzionamento e di istruire e predisporre sul piano amministrativo gli interventi necessari a soddisfare le carenze rilevate, ad esempio sul piano della pulizia del verde, oppure nel caso di acquisti di attrezzature necessarie al funzionamento della struttura.
Questo spiega la presunta ampiezza dei titoli di ammissione, che non può comunque considerarsi in nessun modo una forma di anomalia.
In conclusione vogliamo precisare di aver scelto di dotarci di questa professionalità, piuttosto che rivolgerci a un global service che come noto svolge questi servizi con oneri di gran lunga maggiori e spesso con efficienza molto più discutibile».

26/06/2007 19.29