Comune L’Aquila, ecco la nuova giunta Cialente

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2485

L’AQUILA. Otto assessori come promesso, tra cui tre donne. Il sindaco dell’Aquila, Massimo Cialente ha presentato questa mattina la giunta comunale agli organi di informazione, rispondendo alle accuse piovute negli ultimi giorni da più parti:«Questa non è una giunta balneare». Il riferimento è a quanti nei giorni scorsi hanno sostenuto che l’esecutivo avrà vita breve, perché dovrà subire le pressioni dei partiti che non sarebbero rimasti soddisfatti della scelta.
Ma il sindaco è più che mai convinto che L'Aquila possa essere amministrata da otto assessori, «se ci riesce Siena – ha affermato – che è una delle città che ha conosciuto una crescita sempre maggiore, possiamo farcela anche noi».
Con il nuovo esecutivo, inoltre, le casse comunali risparmierebbero 270 mila euro, che saranno destinati al sociale, probabilmente all'apertura di un asilo nido.
Nell'importo è compreso anche lo stipendio del sindaco, che fin dall'inizio ha sottolineato di volervi rinunciare (Cialente riveste anche la carica di parlamentare Ds).
L'ente comunale, ha aggiunto Cialente, dovrà essere riorganizzato, partendo dai dirigenti, una quindicina di persone che «dovranno rimboccarsi le maniche e sapere che per loro esistono onori ma soprattutto oneri. Confido anche nel Consiglio comunale – ha detto il sindaco – e mi aspetto un organo competente e maturo. La Giunta, poi, sarà collegiale, basta con gli assessorati-feudo. Bisogna ricucire lo strappo con i cittadini, negli ultimi anni si è avuto uno scollamento tra la politica del palazzo e gli elettori».
«Come spiegare agli aquilani che la Giunta è composta da persone non elette?» chiede un collega. «Ho voluto persone che fossero impegnate a tempo pieno nel lavoro di assessore – ha risposto Cialente – questa città ha bisogno di rilanciarsi e gli uomini e le donne che ho scelto devono impegnarsi al massimo per farlo».
Non è stato nominato, per ora, il city manager: «non sappiamo ancora se ne abbiamo bisogno», ha detto Cialente.
L'esordio in Consiglio Comunale è previsto per domani, alle 16, intanto tutti a lavoro questa mattina nella riunione convocata dal sindaco sull'argomento “metropolitana di superficie”.

Questa la composizione della Giunta:

Massimo Cialente
Sindaco; Progetti strategici di area vasta, comunitari e della qualità; Grandi infrastrutture; PRG; Piano strategico; Rapporti con le istituzioni; Sviluppo locale; Funzione di coordinamento e controllo strategico delle aziende municipalizzate, Sanità; Rapporti con l'Università; Turismo; Servizi e Sportello unico per le imprese; Polizia Municipale; Politiche del lavoro.

Angelo Bonura
Vice Sindaco; Politiche urbanistiche ed edilizie; Protezione civile e sicurezza del territorio.

Anna Maria Ximenes
Bilancio e politiche tributarie; Gestione e valorizzazione del patrimonio immobiliare; Politiche culturali; Verifica attuazione del programma del sindaco.

Ermanno Lisi
Lavori pubblici ed edilizia scolastica; Centro storico e centri storici delle frazioni; Riqualificazione delle periferie; Gestione mobilità urbana.

Pierluigi Pezzopane
Politiche risorse umane; Anagrafe; Contenzioso e contratti; Decentramento amministrativo e realizzazione municipi; Informatizzazione ed innovazione tecnologica; Politiche per la semplificazione amministrativa della comunicazione.

Antonio Lattanzi
Politiche abitative, Diritti di cittadinanza, Politiche per l'immigrazione; Città della pace; Gemellaggi; Partecipazione.

Luigia Tarquini
Sviluppo delle politiche per il commercio e per l'artigianato, Manifestazioni fieristiche; Pari opportunità.

Roberta Celi
Politiche educative e scolastiche; Asili nido; Politiche per la famiglia e la persona; Welfare degli studenti; Città dei diritti dei bambini e degli anziani; Politiche dei tempi e orari della città; Sport e promozione delle attività motorie.

David Filieri
Politiche e servizi per la tutela dell'ambiente; Igiene urbana del territorio comunale; Progettazione e manutenzione del verde pubblico; Agricoltura; Usi civici; Attività estrattive; Servizi cimiteriali; Randagismo e diritti degli animali; Città del risparmio energetico.

Mara Iovannone 25/06/2007 15.11