Pescara: domani consiglio comunale solenne su 50 anni Europa

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

827

PESCARA. Sarà Famiano Crucianelli, sottosegretario di Stati agli Affari esteri con delega alle relazioni bilaterali con i Paesi europei, a concludere i lavori della seduta solenne del Consiglio Comunale di Pescara, che il presidente Gianni Melilla ha convocato per domani, venerdì 22 giugno, alle ore 17.
Al centro della seduta i cinquant'anni dei Trattati europei, in una stagione complessa per la tenuta dell'Unione europea ed in cui il processo di allargamento rischia di subire uno stop. L'iniziativa, fortemente voluta dal presidente Melilla, vedrà la partecipazione delle più alte cariche istituzionali della città, delle associazioni culturali e del volontariato, di rappresentanti delle organizzazioni sindacali e di categoria.
«Negli ultimi anni Pescara si è ritagliata uno spazio riconosciuto, quella di città della pace e dell'integrazione» spiega Melilla, «e discutere oggi di Europa, a cinquant'anni dai Trattati, è un'occasione in più per la nostra città per rafforzare questo ruolo. L'Unione europea ha rappresentato una delle più grandi intuizioni nella politica internazionale, è riuscita a far convivere Stati che per secoli si sono combattuti, ed è riuscita a realizzare un'unità sulla base di valori condivisi come pace, integrazione, rispetto reciproco in un continente devastato da due guerre mondiali. Oggi, a cinquant'anni da quella prima intuizione, è necessario riflettere su quell'esperienza» dice ancora il presidente del Consiglio Comunale «e capire come proiettarla nel futuro delle nuove generazioni. La presenza del sottosegretario di Stato Famiano Crucianelli è una garanzia del livello del dibattito di cui il Consiglio Comunale sarà protagonista».
21/06/2007 11.20