Crisi politica a Sulmona, Ds e Margherita: «colpa di un cocciuto gruppo misto»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1271

SULMONA. Si terrà sabato prossimo, alle ore 18 presso la sala consiliare del Comune di Sulmona, un'assemblea pubblica sulle recenti vicende amministrative. All'incontro parteciperanno il sottosegretario Giovanni Lolli, la segretaria regionale dei Ds Stefania Misticoni, il segretario regionale della Margherita Giorgio D'Ambrosio, il segretario regionale dello Sdi Raffaele Modestini.
«L'epilogo della crisi comunale a Sulmona», hanno commentato Misticoni e D'Ambrosio, «con lo scioglimento del Consiglio e la fine dell'esperienza della Giunta La Civita, è un'amara sconfitta della politica che invano le segreterie regionali dei Partiti della coalizione, in primis Ds e Margherita, hanno tentato di scongiurare, fino all'ultimo».
I ripetuti incontri che si sono succeduti alla presenza dei Segretari Regionali non hanno sortito alcun esito, ammettono le segreterie oggi «Ciò è dipeso», spiega Misticoni, «dalla cocciuta e assurda determinazione dei consiglieri del Gruppo Misto che, alla fine strumentalmente, hanno bocciato il bilancio di previsione, nonostante fossero state accolte tutte le loro richieste, sia amministrative che politiche».
Il comportamento di questi consiglieri eletti nelle liste della coalizione di Centrosinistra, rispettivamente SDI e DL, viene ritenuto dalle due segreterie «assolutamente inaccettabile e rappresenta l'espressione, ormai sempre più diffusa, di un esecrabile personalismo che ha raggiunto livelli di contaminazione della vita
politica intollerabili e, dunque, da condannare senza esitazioni».
«Il Gruppo Misto», continuano i due segretari, «ha sancito con una scelta dissennata la fine di una stagione politica e rischia di innescare la deriva demagogica e avventuristica, quel leghismo cittadino in cui la logica predominante antepone la visibilità personale e gli interessi di una parte alle aspettative e alle speranze di tutti».


24/05/2007 14.11