Il mistero dell’auto blu:«Non esiste nessuna macchina per Lamberto Quarta»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1248

Il mistero dell’auto blu:«Non esiste nessuna macchina per Lamberto Quarta»
L’AQUILA. «Non esiste nessuna macchina del dottor Quarta». Così questo pomeriggio il presidente della Regione Ottaviano Del Turco ha chiuso la lunga querelle con il consigliere Mario Amicone (Udc) affrontando l’argomento dell’auto di servizio anche se non all’ordine del giorno. LA VIGNETTA DI GIO
«E' vero che l'ufficio ha chiesto di ottenere una vettura per potersi spostare tra gli assessorati, ma non è vero che questa auto è stata vista circolare in Abruzzo o a Roma, come hanno scritto alcuni giornali». E la motivazione sarebbe chiara: «mai nessuna macchina è stata affidata a Quarta. La macchina con cui va in giro è quella dell'assessore al Lavoro Fabbiani».
Del Turco ha anche comunicato che Quarta ha denunciato Amicone per «le insinuazioni fatte nelle settimane scorse. Spero che sia la magistratura», ha chiuso il governatore, «a fare chiarezza».
Il consigliere Amicone ha replicato senza mezzi termini: «lei presidente», ha detto l'esponente dell'Udc riferendosi a Del Turco, «è un autentico bugiardo perchè fino a ieri continuava a dire che era contro la giunta dei favori. Lo sa tutto l'Abruzzo quanto lei è bugiardo».
Amicone ha contestato anche la richiesta di intervento della magistratura: «appellarsi al tribunale per le interrogazioni politiche non le fa onore. Già una volta lei mi ha querelato per una mia interrogazione e adesso apprendo che è Quarta a farlo».
Amicone ha inoltre invitato il governatore ad informarsi «su come stanno veramente le cose nell'ufficio di presidenza».
Il presidente del consiglio Marino Roselli ha poi richiamato Amicone per le parole riferite a Del Turco: «non condivido le offese mosse a livello
personale».

IL DOCUMENTO DELLA RICHIESTA DI QUARTA
 

08/05/2007 15.33