Città Sant'Angelo, ridotta l'Ici sulla prima casa

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1591

CITTA' SANT'ANGELO (PE). Far crescere le entrate lasciando invariate le imposte, attraverso accertamenti sull'evasione. Questo l'obiettivo che si pone l'amministrazione di Città Sant'Angelo. Il bilancio approvato nel corso del consiglio comunale di lunedì scorso prevede la riduzione dell'Ici per la prima casa, mediante l'aumento delle detrazioni di 135 € annui.
L'obiettivo è stato raggiunto attraverso un lavoro di accertamenti fiscali, che ha portato ad un aumento del gettito di 300.000 € annui.
«Dobbiamo considerare un risultato estremamente positivo», ha spiegato l'assessore con delega al bilancio e ai tributi Giancarlo Verzella, «anche solo che non ci siano stati aumenti di nessun genere, nonostante l'inflazione e i tagli della finanziaria. La riduzione dell'Ici sulla prima casa testimonia l'impegno dell'amministrazione comunale verso le famiglie più giovani e le fasce più deboli della cittadinanza».
Anche l'aumento della tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani (Tarsu) è stato scongiurato grazie ad un ulteriore recupero di 300.000 € sull'evasione. «L'obiettivo che abbiamo in mente», ha concluso Verzella, «è pagare tutti per pagare meno».

05/05/2007 8.37