Roseto, ristrutturazione municipio: «costi in linea, nessuno spreco»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1862

Roseto, ristrutturazione municipio: «costi in linea, nessuno spreco»
ROSETO. «Le spese per la ristrutturazione del Palazzo comunale sono perfettamente in linea con i costi di mercato».
L'Assessore ai Lavori Pubblici Flaviano De Vincentiis anticipa alcuni dei dati contenuti nella riposta all'interrogazione consigliare, rinviata nell'ultima seduta per l'assenza del Consigliere proponente.
« I lavori del Palazzo Municipale comprendono 1300 metri quadrati di ristrutturazione e 860 metri quadrati di ampliamento e sopraelevazione per oltre 2000 metri quadrati di superficie. Il progetto, suddiviso in due lotti, è partito da una base di 1.800.000,00 € mentre i lavori ultimati sono costati complessivamente 2.113.510,70 €. L'opera è quindi costata 1000 € a metro quadrato, in linea con i costi attuali di mercato. L'aumento, rispetto al progetto definitivo –esecutivo è dovuto a due perizie di variante, la prima di 200 mila € e una seconda di 122 € che sono state richieste dall'Amministrazione per apportare modifiche qualitative e distributive. In pratica sono stati scelti materiali più pregiati in particolare per la sala del Consiglio Comunale e realizzati nuovi ambienti per meglio disporre gli uffici. A questi costi vanno aggiunti 145 mila € per interventi che non rientravano nel progetto iniziale ma che sono serviti per completare la struttura e quindi renderla agibile – parliamo di tinteggiatura, di impianti, di carpenteria metallica, infissi e lavori in muratura. A questo punto – spiega l'Assessore de Vincentiis – la spesa complessiva ammonta a 2.300.000,00 €».
Nessuno spreco, secondo l'assessore, neppure per gli arredi del Municipio.
«Lo stanziamento di 300 mila € comprende tendaggi, arredi per la sala Consigliare, gruppo elettrogeno, Gonfaloni e bandiere, Impianti tecnologici per la Sala Consiglio e per la Sala Giunta, arredi e attrezzature per uffici. La prima gara espletata, per gli arredi della sala Consigliare è stata aggiudicata con un ribasso del 45% e quindi risparmieremo 45.000,00 € sul totale, mentre la seconda gara relativa ad una parte di mobili è stata aggiudicata con un ribasso del 50%, e in questo caso risparmieremo 40.000,00 €. Tutto questo – conclude l'Assessore De Vincentiis- a dimostrazione del fatto che le scelte dell'Amministrazione hanno come obiettivo il miglioramento dei servizi per la collettività e l'uso oculato delle risorse di tutti».

30/04/2007 14.35