Commercianti, balneatori e ambulanti contro il Comune: «cresce il malumore»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1131

Commercianti, balneatori e ambulanti contro il Comune: «cresce il malumore»
PESCARA. «Commercianti di ogni zona della città, balneatori, operatori economici del centro storico, ambulanti del mercato settimanale di via Pepe. Sono tante, e sempre di più, le persone unite, a Pescara, dall'insoddisfazione per l'operato del Comune, con particolare riferimento all'assessore al Commercio, Moreno Di Pietrantonio».
L'analisi disastrosa che ne esce fuori arriva da Guerino Testa, consigliere comunale di Forza Italia che mette in fila, una dietro l'altra, le proteste dei cittadini della città. E a guardarle lì, messe in fila indiana sembrano davvero tante.
« Negli ultimi giorni», continua Testa, «se n'è avuta la dimostrazione, e basti citare il malcontento dei gestori dei locali del centro storico, che non hanno neppure ritirato le autorizzazioni per sistemare i tavolini in strada a Pasqua, o la protesta dei commercianti ambulanti di via Pepe, che hanno sfilato sotto Palazzo di città costringendo l'amministrazione a fare marcia indietro sulla delocalizzazione di alcune bancarelle».
Il consigliere forzista ricorda anche «il Centro Commerciale Naturale, che è rimasto solo uno slogan, tant'è che diversi operatori commerciali hanno chiuso la propria attività, negli ultimi anni, e molti altri hanno dichiarato guerra al Comune sul Piano traffico».
Sul fronte degli eventi non va sicuramente meglio: «il programma delle manifestazioni dall'insediamento della giunta di centrosinistra ad oggi è sempre più ridotto», rimarca Testa, «lo "stadio del mare" di largo Mediterraneo è stato dismesso per fare spazio alla "arena del mare", nella zona della Madonnina, con grandi aspettative, ma quest'area è stata sfruttata solo in maniera occasionale, per pochi appuntamenti e di scarso richiamo. Scarseggiano le idee ed i progetti, dunque, così come gli investimenti, e a coordinare il caos c'è un assessore che non fa altro che tentare di rimediare. E' questo ciò che merita Pescara? »
16/04/2007 10.42