Poca neve, a L'Aquila vogliono lo stato di calamità

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1067

L’AQUILA. Il Consiglio comunale dell’Aquila ha approvato ieri pomeriggio all’unanimità un ordine del giorno per impegnare il sindaco e la Municipalità a chiedere alla Regione e agli enti competenti lo stato di calamità naturale per lo scarso o mancato innevamento delle stazioni sciistiche del territorio, che ha determinato ingenti danni economici agli operatori del turismo invernale. LA SITUAZIONE SU PISTE E AUTOSTRADE IN TEMPO REALE




L'AQUILA. Il Consiglio comunale dell'Aquila ha approvato ieri pomeriggio all'unanimità un ordine del giorno per impegnare il sindaco e la Municipalità a chiedere alla Regione e agli enti competenti lo stato di calamità naturale per lo scarso o mancato innevamento delle stazioni sciistiche del territorio, che ha determinato ingenti danni economici agli operatori del turismo invernale.


LA SITUAZIONE SU PISTE E AUTOSTRADE IN TEMPO REALE


Nel documento – firmato dai consiglieri Pierluigi Pezzopane (Italia dei Valori) e Pasquale Corriere (Forza Italia) – di prende spunto dal fatto che «la stagione climatica invernale, a tutt'oggi, ha fatto registrare precipitazioni nevose scarsissime rispetto alla media degli anni precedenti» impedendo o limitando l'apertura delle stazioni sciistiche di quasi tutta la provincia dell'Aquila e la Regione.
Nell'ordine del giorno, oltre che la richiesta dello stato di calamità naturale a beneficio delle imprese di settore per i danni «quantificabili e dimostrabili con documentazione fiscale», viene chiesto anche un allungamento delle scadenze dei pagamenti delle imposte previdenziali e «di altri oneri accessori e riflessi per le aziende danneggiate».
Si aggiunge inoltre il sollecito alla Regione affinché vengano prolungate di almeno un anno le scadenze tecniche di durata e manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti di risalita e affinché venga studiato un piano straordinario di promozione turistica per la primavera e l'estate per un rilancio del turismo montano.

20/03/2007 9.50

SITUAZIONE IN TEMPO REALE A24 E A24

SITUAZIONE IN TEMPO REALE SU A14



TUTTE LE WEBCAM:

LA PIAZZA DI SCANNO - PIAZZALE DELL'AREMOGNA - VALLE PELIGNA - PRATI DI TIVO - PRATO SELVA - ROCCA DI CAMBIO - ROCCA DI MEZZO - CAMPO FELICE
-PISTA AREMOGNA -PESCASSEROLI






NEVE ALL'INTERNO

Freddo e neve sono arrivati anche in Abruzzo, in particolare sull'intera provincia dell'Aquila.
Sulla costa, infatti, il sole resiste e le temperature rimangono
Molto più basse dei giorni scorsi. Il vento pungente spazza la costa.
La coda dell'inverno ha fatto scendere a -13 gradi la minima a Campo Imperatore, la stazione sciistica più alta dell'Appennino dove la bufera ha costretto alla chiusura gli impianti di risalita. Appena più "tiepida" la temperatura in quota alle 11 di stamani quando la colonnina di mercurio si è fermata a - 10. I fiocchi bianchi sono comparsi sul capoluogo di regione senza creare alcun problema, almeno fino ad ora. Anche la transitabilità' e'
regolare ovunque ma i mezzi spandisale e spazzaneve sono tutti
in preallerta.
20/03/2007 11.14