Passolanciano, due milioni dalla Provincia per il rilancio

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

805

PASSOLANCIANO. Oltre due milioni di euro per aiutare il comprensorio sciistico di Passolanciano Majelletta a riqualificarsi e rilanciarsi: è il contributo previsto dalla Provincia di Pescara (per la precisione si tratta di 2 milioni e 71mila), che sarà suddiviso tra i territori di Lettomanoppello e Serramonacesca per il rilancio del più importante comprensorio sciistico delle province di Pescara e Chieti.
La cifra, impegnata su fondi Cipe, prevede interventi di project-financing con la compartecipazione di privati. Complessivamente sono stati programmati interventi per la creazione di un edificio polifunzionale da 1300 metri quadri, di strutture ricettive e di un parcheggio.
Il finanziamento dell'ente presieduto da Giuseppe De Dominicis rientra nel più ampio e articolato progetto, dalle dimensioni dieci volte superiori (20 milioni di euro), redatto secondo le linee guida illustrate questa mattina a Palazzo dei Marmi, nel corso di un incontro con la stampa cui era presente anche il senatore Giovannni Legnini, vicepresidente della commissione Bilancio di Palazzo Madama. Il piano dell'opera, che tiene conto anche della valorizzazione del comprensorio in estate, è curato da Majella spa, la società che fa capo ad Alfiero Marcotullio, dai Comuni di Serramonacesca e Lettomanoppello dei sindaci Andrea Di Meo e Osvaldo Trovarelli.
Lo schema dei lavori è il frutto di un lavoro d'equipe realizzato dagli architetti Mario Mazzocca, Santino Iezzi, Nadia Marcantonio e Assunta Ascenzo. Nella progettazione sono previsti interventi di nuova edilizia residenziale, strutture per l'accoglienza dei turisti e dei servizi loro dedicati, la realizzazione di una piazza, di una chiesa e di un'area campeggio oltre alla ristrutturazione dell'insediamento abitativo esistente.
L'avvio della fase esecutiva però è legata al via libera definitivo da parte dei vertici del Parco nazionale della Majella: un punto, quest'ultimo, che presenta ancora – detta degli organizzatori - aspetti problematici.

13/03/2007 11.54