Partita Nazionale Under 21 sospesa, le polemiche non si placano

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3770

CHIETI. Annullata dalla Figc dopo gli scontri di ieri sera a Catania anche la partita dell' Under 21 Italia Belgio in programma a Chieti per il prossimo 6 febbraio. Sulla opportunità di ospitare l'evento la Fiamma Tricolore aveva manifestato le perplessità di un «ulteriore e inutile sperpero di pubblico denaro da parte dell'amministrazione».
Si aspetta le decisione della Federazione che probabilmente nei prossimi giorni indicherà la data del rinvio.
Per l'organizzazione di questa gara internazionale, nei giorni scorsi si sono recati a Chieti gli ispettori della FIGC che hanno segnalato all'amministrazione comunale i lavori di adeguamento da compiere per rendere lo Stadio Angelini " a norma ".
Il costo delle migliorie da apportare all'impianto sportivo che 'amministrazione comunale teatina dovrà investire è di 20.000 euro. La partita si sarebbe disputata «in un giorno lavorativo e ad un orario inconsueto ( alle 17, anziché la sera ) sottolinea la Fiamma Tricolore, «con pochi spettatori sia sugli spalti che in televisione».
Altra nota dolente la scelta dell'alloggio: «le squadre non dormiranno a Chieti, ma bensì a Francavilla ed Ortona». Polemiche a Chieti per questa decisione che in molti non capiscono e che alcuni collegano alla prossima candidatura a sindaco di Ortona, dell'attuale presidente della Provincia Tommaso Coletti. Un albergo, quello di Ortona, dove l'ex sanatore è solito riunirsi per le occasioni speciali private e per le riunioni politiche chiamando a raccolta amici, parenti e fedelissimi di partito. L'ultimo avvistamento appena qualche giorno fa in occasione del suo compleanno, cena n cui ha ufficializzato anche la sua corsa per le comunali.
Non è andata giù nemmeno un'altra decisione della Provincia, ovvero quella di affidare la prevendita dei tagliandi dalla Pescara Calcio.
«Si deduce», continua Vignali, «che la città di Chieti da questo evento sportivo non avrebbe ricavato alcun beneficio, né di immagine, né economico, ma si sarebbe solo accollata le spese che graveranno sulle tasche dei cittadini»

03/02/2007 10.43