Turismo, via libera a risorse e progetti delle regioni

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

860

ABRUZZO. Via libera della Conferenza dei presidenti a tre decreti ministeriali in materia di turismo che assegnano le risorse previste nella Finanziaria 2007. La decisione, presa all'unanimità, è arrivata dopo la relazione del coordinatore nazionale degli assessori al Turismo, Enrico Paolini, che ha parlato «di decisione importante frutto di un lavoro responsabile delle regioni che hanno dato un apporto decisivo alla stesura finale dei tre decreti».


In particolare, i decreti ministeriali approvati riguardano l'istituzione dell'Osservatorio nazionale sul turismo per il quale il vicepresidente del Consiglio dei ministri, Francesco Rutelli, ha previsto uno stanziamento di 2 milioni di euro; gli incentivi alle imprese turistiche con un stanziamento di 48 milioni di euro, con una riserva di spesa pari al 70% per la ristrutturazione degli alberghi ed infine il rifinanziamento per 10 milioni di euro dell'art.5 della legge 135 sui progetti interregionali turistici.
«L'elemento politico rilevante - ha spiegato Paolini - è rappresentato dal fatto che all'interno dei decreti ministeriali è stato inserito la costituzione di un comitato di valutazione paritetico che dovrà valutare i progetti. Le regioni dunque in materia turistica sono chiamate a svolgere un ruolo primario, così come stabilisce la Costituzione. Non solo, i progetti finanziati con i 48 milioni di euro potranno essere presentati dalle regioni o dai privati d'intesa con le regioni».
Ai 60 milioni di euro destinati nei tre decreti ministeriali si aggiungono i 50 milioni di euro che il vicepremier Rutelli ha destinato all'Enit per la promozione internazionale del prodotto Italia. In totale, nella Finanziaria 2007 in favore del turismo sono stati stanziati 110 milioni di euro.

02/02/2007 9.56