L'Aquila. C’è chi dice no… al progetto in variante al Prg di Porto Rivera

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

729

L'AQUILA. Ieri, in sede di II Commissione, è passato con 15 sì, 16 riserve in aula ed un no, quello del capogruppo del Pdci, Carlo Benedetti, il progetto, della ditta Giuliani, di riqualificazione urbana in variante al Prg in località Porta Rivera.
«La mia contrarietà», ha poi spiegato Benedetti, «è dettata dal fatto che ritengo ci siano molti dubbi sulla legittimità della variante che verrebbe realizzata in prossimità di un fiume, in barba alla disciplina vincolistica, vicino ad uno snodo viario e ferroviario, oltre che davanti ad un monumento di interesse nazionale come è quello delle 99 cannelle. Ribadisco che sono d'accordo sull'eliminazione del detrattore ambientale presente nella zona in questione, però ritengo che non sia adatto il grande complesso residenziale e commerciale che il privato andrà a realizzare».
«Infatti», ha concluso, «mi chiedo quali possano essere i reali vantaggi di questa costruzione per i cittadini. Ritengo, pertanto, che quando il progetto verrà discusso in sede di Consiglio comunale si tengano presente tutti questi fattori e si valuti la soluzione più adatta al miglioramento della situazione a Porta Rivera senza arrecare ulteriori danni ad uno dei fiori all'occhiello della città».

27/01/2007 9.17