Ugl «Una emergenza su tutte, scriviamo un patto sociale»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1268

ABRUZZO. No ai ticket: l'Ugl lancia un ulteriore appello al presidente della Giunta Regionale Ottaviano Del Turco perché receda dal provvedimento di un ulteriore inasprimento fiscale a danno dei lavoratori e dei Pensionati abruzzesi.
Per il Segretario Regionale della Ugl Geremia Mancini «da tempo ripetiamo che è il momento delle responsabilità, i tanti problemi della nostra regione vanno affrontati con coraggio e determinazione.
Prima che si arrivi allo "scontro sociale" si può e si deve scrivere un nuovo forte e responsabile "Patto Sociale" tra Regione, Imprenditori e Sindacato».
«L'Abruzzo sta vivendo un drammatico momento dal punto di vista occupazionale», continua Mancini, «senza che si intravedano seri sbocchi o rosee prospettive, conosciamo momenti di difficoltà anche dal punto di vista della sicurezza mentre la "povertà" interessa un sempre crescente numero di famiglie».
A tutto ciò si è aggiunta "l'emergenza morale", dei casi Fira e Montesilvano. «Adesso», preme il segretario regionale, «è tempo di scrivere un "Patto Sociale" che, coinvolgendo le forze sane, responsabili e credibili, offra agli abruzzesi il diritto di credere nel proprio futuro. Per questo al Presidente Del Turco chiediamo di convocare nell'immediato le Parti Sociali per concordare con loro i provvedimenti atti a ripianare il disastroso Bilancio della nostra Regione, ma anche per far chiarezza su quelle che sono state le colpevoli cause del passato che non dovranno mai più esser ripetute e per progettare il futuro»

26/01/2007 8.47