Interrogazione parlamentare per potenziamento organico tribunale di Vasto

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1321

VASTO.Arriverà almeno un unità in più al tribunale di Vasto per sopperire la cronica carenza di personale? Lo chiede il deputato Lanfranco Tenaglia (L'Ulivo), componente della Commissione Giustizia di Montecitorio e vice presidente della Giunta per le autorizzazioni a procedere, che ha presentato un'interrogazione al ministro della Giustizia, Clemente Mastella.
Cio' per consentire agli uffici giudiziari di «svolgere efficacemente la propria funzione in un'area costiera caratterizzata da un impetuoso e costante aumento del contenzioso, posta a confine e in prossimità con aree interessate da fenomeni criminali di stampo mafioso (ad esempio Puglia e Campania) che assegnano un ruolo delicato di sicuro e indispensabile presidio della giurisdizione».
Nell'interrogazione Tenaglia ricorda che il Presidente del Tribunale di Vasto ha in diverse occasioni rappresentato la necessità di aumentare l'organico di quel Tribunale in considerazione «della diminuzione di una unità operata all'epoca dell'accorpamento tra Pretura e Tribunale, della necessità di aumento dell'organico attestata e riconosciuta con la richiesta dei Ministro di Grazia e Giustizia nel lontano novembre 1994: del raddoppio dei carichi di lavoro determinatosi nelle more e del costante aumento degli stessi».
Parimenti il Presidente della Corte di Appello de L'Aquila con nota del 15 novembre 2005 ha confermato la necessità dell'aumento dì una unità dell'organico dei magistrati presso il Tribunale di Vasto per la considerazione che, nel periodo tra il 1/o luglio 04 e il 30 giugno 2005 le sopravvenienze per il Tribunale di Vasto sono di 1.301 procedimenti contenziosi civili, 648 procedimenti di lavoro, di cui 398 di pubblico impiego e lavoro e 250 previdenziali, 941 processi di dibattimento penale per un totale di 2.890 processi.

Il medesimo Presidente – ricorda Tenaglia – nella relazione inaugurale dell'anno giudiziario 2006 ha evidenziato che «l'organico dei Tribunali e delle Procure, a seguito degli aumenti disposti con il Decreto ministeriale del 7 aprile 2005, sembra essere adeguato alle esigenze dei singoli uffici, fatta eccezione per il Tribunale di Vasto, che è certamente sottodimensionato rispetto al suo carico di lavoro e per il quale ho sollecitato 1'attribuzione di un posto ulteriore nella prossima ripartizione dell'ultimo contingente". Ed ancora "la situazione complessiva è comunque accettabile... mentre per Vasto sono necessari i provvedimenti di copertura dei posti vacanti e di attribuzione di un nuovo posto di giudice per rendere adeguatamente funzionale la struttura».
Lo stesso Consiglio superiore della Magistratura ha segnalato al ministro l'opportunità di istituire un posto di giudice del lavoro presso il Tribunale di Vasto.

13/01/2007 9.16