Elezioni comunali Montesilvano, ecco candidati e programmi

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

6628

MONTESILVANO. La marcia verso le elezioni comunali a Montesilvano. Di seguito i programmi delle liste in corsa.
LA LISTA CIVICA "LAVORIAMO INSIEME CON KENNEDY"?

«La partecipazione alla politica da parte della gente non c'è e non da oggi», spiega Giovanni Scaburri, coordinatore della lista. «C'è troppa falsità nei discorsi politici. Discorsi con tante belle parole che non hanno rispondenza nei fatti. La democrazia che viviamo non è vera.
Senza partecipazione non c'è democrazia. Il cittadino deve vedersi partecipe nel costruire e migliorare il Comune. Deve finire subito l'occupazione del Comune da parte dei partit» Da questa premessa nasce la necessità di formare una lista civica quale espressione di collocarsi fuori dai condizionamenti ideologici e partitici. «Tuttavia», continua Scaburri, «il sistema bipolare ci impone una scelta. Per poter diventare "forza di governo" è necessario dialogare con il centro-destra attraverso un programma di coalizione chiaro e completo, un "contratto sottoscritto tra la coalizione ed i cittadini" e di cui il nuovo Sindaco dovrà essere il garante».
Il nome "lavoriamo insieme con Kennedy" evoca un messaggio molto semplice e lo spiega direttamente Scaburri: «rimbocchiamoci le maniche tutti insieme, cittadini e candidati, "gratuitamente" e con la guida di Kennedy, una donna innanzitutto, ma anche un'ingegnere civile impegnata nella libera professione, madre di due stupende bambine che crede nel valore della famiglia, in modo da risollevare la città dalla crisi politica ed economica in cui è improvvisamente precipitata»

IL PROGRAMMA TRASPARENZA AMMINISTRATIVA
Il palazzo comunale deve aprirsi alla città attraverso la integrale pubblicazione, oltre che all'Albo Pretorio, sul sito internet del Comune, di tutti gli atti amministrativi adottati dalla Giunta Municipale e dal Consiglio Comunale; inoltre, le determinazioni dirigenziali devono essere raggruppate con una sola numerazione progressiva all'interno di un registro anch'essa di evidenza pubblica.
Qualsiasi cittadino, Ente, opposizione e/o Organo di Controllo anche Giudiziario, potrà controllare, in tal modo, l'azione amministrativa svolta e verificare continuamente e costantemente le procedure, le scelte e le varie spese sostenute all'interno dell'Ente.
Dovrà essere attivato celermente l'Ufficio Relazioni con il Pubblico
(URP) in modo da individuare, per ogni pratica, un unico responsabile del procedimento ed accelerare le procedure amministrative delle varie pratiche ed istanze, semplificando al massimo l'approccio alla macchina amministrativa da parte del cittadino utente, senza che le persone debbano perdere tempo a rincorrere i propri interessi da un ufficio all'altro, o indurre gli stessi a rivolgersi a terzi, generando un " clientelismo " diffuso specialmente negli ultimi 10 anni, per vedersi riconosciuto un loro diritto.
Come pure dovranno essere attivati, i consigli di quartiere quale forma di massimo allargamento della rappresentatività popolare alle scelte amministrative e di indirizzo politico.

RINNOVAMENTO E DISCONTINUITA'
Non dovranno essere candidate persone che hanno ricevuto avvisi di garanzia per fatti legati a quello che viene definito dalla Magistratura penale "sistema Montesilvano". La politica dovrà pertanto operare una scelta radicale, in questo momento così sofferto per la città, chiedendo alle persone "indagate" di fare un passo indietro non candidandosi alle prossime elezioni amministrative.

PARI OPPORTUNITA' ATTRAVERSO UN MAGGIORE IMPEGNO DELLE DONNE IN POLITICA.
Nelle liste elettorali, ma soprattutto negli incarichi istituzionali, dovrà essere favorito un concreto inserimento delle donne nella vita politica della nostra città. Il Sindaco o il suo vice dovrà essere donna, come pure almeno un terzo della Giunta municipale dovrà essere rappresentata dal "gentil sesso". Anche negli Enti strumentali e nei CDA di nomina o a partecipazione comunale, un terzo della rappresentanza dovrà essere femminile.

RIDUZIONE DELLE TASSE ED INVESTIMENTI ECONOMICI La raccolta differenziata può arrivare al 40/50% del totale con un risparmio di circa 1.2 milioni di euro all'anno per il Comune. In questo modo la rata annuale a carico dei cittadini diminuisce sensibilmente.
Come pure può essere ridotto (se non azzerato) l'ICI sulla prima casa attraverso una politica di recupero dei fondi evasi o non versati per "privilegi" concessi,fino ad oggi,alle varie imprese costruttrici.
Considerando inoltre l'enorme interesse bancario che il Comune paga ogni anno alla Cassa Depositi e Prestiti (ossia lo Stato) per i mutui accesi, è opportuno ricorrere ad altri tipi di finanziamento pubblico emettendo sul mercato i buoni ordinari comunali (BOC) per finanziare, in tal modo, le opere e restituire gli interessi direttamente ai cittadini.



SFL- INNOVAZIONE PER MONTESILVANO

La scelta del futuro primo cittadino, come ha sottolineato il leader del partito Lorenzo Valloreja, «non poteva che ricadere sulla persona di Alberto Gradin, classe 1950, ex sottufficiale della Marina Militare, ex sindacalista, fondatore della Fidas di Pescara, Presidente di diverse associazioni tra cui l'associazione culturale "Amici di Bocca del Serchio", già Segretario Cittadino della municipalità rivierasca da due anni, fautore mesi fa della scoperta del "Caso delle mancate agibilità degli alloggi privati del complesso Ranalli 2000", un curriculum insomma di tutto rispetto che mostra senza falsa modestia l'attaccamento al territorio, l'integerrima tenuta morale e lo spirito di sacrifico di quest'ultimo per il prossimo nonché per la comunità».
Doti altrettanto presenti ha continuato Valloreja «in Marco Forconi classe 1975, Presidente di varie associazioni culturali tra le quali la "Ufobserver", "Attraversarte" (associazione che organizza il noto premio "Città di Pescara"), segretario della "Ugo Spirito" e Federale per la Provincia di Pescara da due anni, nella quale carica ha sempre sottolineato come nella città di Montesilvano il decadimento dei fattori culturali sia fisiologico a quello dei valori morali».

IL PROGRAMMA

Il programma si articola sulla revisione del piano regolatore «con un aumento decisivo delle aree verdi». Il nuovo programma, inoltre, anche con proposte "particolari" vuole segnare un forte segnale distintivo rispetto all'amministrazione precedente: no ai grattacieli, niente auto personale per il sindaco (l'attuale verrà venduta), acqua potabile per i residenti di Villa Carmine e nessuna consulenza esterna e Montesilvano fuori dall'Aca.

TUTTI I DETTAGLI

* Saranno creati tre nuovi parchi : (Parco Fluviale nella zona Grandi Alberghi, Strada Parco, riqualificazione della Pineta

* Controllo della realizzazione delle opere primarie, con relativo controllo del valore della Bucalossi.
* Riqualificazione dei centri sportivi comunali
* No ai grattacieli
* Riqualificazione dei quartieri popolari
* Aumento del decoro urbano, attraverso controlli delle forze preposte e revisione del contratto di nettezza urbana
* Riqualificazione delle spiagge libere attraverso la sorveglianza in spiaggia
* Grandi opere: strada di Montesilvano Colle, Sede Sanitaria migliore, acqua potabile a Villa Carmine, riqualificazione della Stella Maris e scelta dell'utilizzo attraverso un referendum popolare.

* Un aumento della moralità nell'amministrazione della cosa pubblica attraverso una maggiore trasparenza amministrativa:

1. Revisioni dei contratti degli appalti e delle relative spese 2. Eliminazione delle consulenze esterne 3. Informatizzazione dei servizi comunali (delibere via internet) 4. "Damnatio Memoriae" per tutti coloro che hanno infangato la municipalità montesilvanese con atti illeciti e costituzione del comune in parte civile verso tutti i responsabili, i soldi ricavati da questa operazione saranno utilizzati per l'acquisizione delle case di via Lazio.
5. Montesilvano fuori dall'ACA
6. Rinuncia dell'auto di rappresentanza da parte del sindaco e vendita all'asta, i soldi ricavati saranno impiegati per l'acquisizione delle case Parcheggio
7. Creazione della figura dell'assessorato alle relazioni con il pubblico
8. Creazione della figura dell'assessorato all'area metropolitana per una maggiore collaborazione con la città confinante di Pescara per un unico piano traffico.

- Prevenzione e repressione della microcriminalità attraverso il
posizionamento delle telecamere nei punti strategici della città

* Potenziamento dei mezzi pubblici

* Creazione delle condizioni di nuovi posti di lavoro attraverso:

1. Una giusta destinazione d'uso della Stella Maris, vero potenziale motore economico della nostra città. Le opzioni da noi indicate nel referendum saranno:

* PALAZZO DELLA CULTURA( Associazioni, Museo d'Architettura, luogo atto ad ospitare manifestazioni canore)
* SEDE ISTITUZIONALE (REGIONE O COMUNE)
* SEDE SANITARIA LOCALE
* CASINO' MUNICIPALE

2. Maggiore valorizzazione delle risorse turistiche da effettuarsi attraverso mirate campagne pubblicitarie internazionali, localizzazione e creazione di una postazione APTR

07/12/2006 11.05