D’Ambrosio (Margherita): «subito un tavolo per risolvere il problema Cordone»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1009

D’Ambrosio (Margherita): «subito un tavolo per risolvere il problema Cordone»
PESCARA. Apertura di un Tavolo di confronto politico in seno al centro-sinistra per affrontare il delicato tema della dirigenza della Asl di Pescara. E’ la proposta lanciata dall’onorevole Giorgio D’Ambrosio (La Margherita), in seguito alle polemiche degli ultimi giorni. LA DENUNCIA DI CARLO COSTANTINI (IDV)
«Non entro nel merito dei temi che hanno acceso il dibattito politico nelle ultime ore – ha spiegato l'onorevole D'Ambrosio -, ossia i concorsi indetti dal manager Cordone e ormai bloccati dall'assessore regionale alla sanità Mazzocca per questioni di budget. Personalmente mi preme esprimere apprezzamento per l'operato del direttore generale Cordone, anche perché ritengo che le capacità di un manager non vadano giudicate sulla base delle sue appartenenze politiche, ma piuttosto dalle capacità dimostrate nella risoluzione dei problemi concreti. Tuttavia, ciò che oggi dobbiamo affrontare con urgenza è il futuro della dirigenza della Asl pescarese, che non potrà sicuramente essere frutto della scelta di ‘pochi', ma, piuttosto, dovrà nascere dal confronto sereno tra tutte le forze del centro-sinistra. Per tale ragione, propongo di aprire sin d'ora un Tavolo politico della coalizione, che veda la presenza del Comitato dei sindaci, della Regione Abruzzo e dei più alti livelli istituzionali, in modo da raggiungere una decisione comune e quanto più possibile collegiale».
L'onorevole D'Ambrosio ha nel frattempo sollecitato «una prima verifica sull'operato dei nuovi manager nominati dalla Regione Abruzzo poco dopo il proprio insediamento. Tale monitoraggio, che dovrebbe poi divenire sistematico, ci consentirebbe di verificare la correttezza dei metodi utilizzati per l'individuazione dei professionisti chiamati a dirigere un settore tanto delicato, quanto quello della sanità, sul nostro territorio».

07/12/2006 10.36