D’Alfonso e De Dominicis chiedono 3mln alla Regione per l’asse attrezzato

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

936

PESCARA. Il sindaco di Pescara Luciano D'Alfonso e il presidente della Provincia Giuseppe De Dominicis hanno scritto al presidente della Regione Del Turco per chiedere «compartecipazione» nel finanziamento per realizzazione il tratto viario di collegamento asse attrezzato-porto.
Il Comune e la Provincia hanno così chiesto di compartecipare al finanziamento dell'opera per un importo di 3.000.000 di euro, da aggiungere ai 5.000.000 di euro che saranno messi a disposizione questo fine dall'Anas «Permane allo stato attuale», scrivono i due, «una grave carenza nel sistema infrastrutturale viario al servizio della portualità abruzzese, e cioè il collegamento diretto del cosiddetto Asse Attrezzato con la banchina portuale, che andrebbe a "riempire"
un'interruzione attualmente causa di disagi e ritardi in capo a coloro, turisti ed operatori commerciali, che intendono raggiungere lo scalo pescarese».
Ed è stata individuata dalle due amministrazioni insieme all' Anas Spa una soluzione ipotetica al problema che richiederebbe un finanziamento di circa 8 milioni di euro per la realizzazione di un tratto viario di diretto congiungimento dell'Asse Attrezzato con il Porto, dando vita in questo modo ad un nuovo snodo infrastrutturale che si porrebbe al servizio dell'intera area vasta metropolitana «e apporterebbe», hanno sottolineato D'Alfonso e De Dominicis «indubbi benefici al sistema trasportistico della regione tutta».

06/12/2006 9.02