Completamento statale 16, Acerbo interroga Di Pietro

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

936

ABRUZZO. Statale 16 Adriatica: quale futuro? Il deputato di Rifondazione comunista Maurizio Acerbo lo chiede direttamente al ministro delle Infrastruttre Antonio Di Pietro. E lo fa con una interrogazione a risposta scritta per sapere «quali iniziative politiche e normative il Ministro interrogato intenda avviare al fine di non correre il rischio di mettere una pietra tombale sul proseguimento dei lavori di un'opera essenziale per la soluzione ai problemi di traffico nell'area a più alta densità di traffico di tutta la regione Abruzzo».


«Dal piano delle priorità redatto dal Ministero delle Infrastrutture», spiega Acerbo, «per quanto riguarda la regione Abruzzo pare sia sparito ogni riferimento al completamento della s.s 16 Adriatica»
Inoltre Giuseppe De Dominicis, presidente della provincia di Pescara , è stato informato dall'Unione delle Province
Italiane dell'avvenuta pubblicazione sul sito del Ministero delle Infrastrutture dell'elenco delle priorità segnalate dal dicastero regione per regione.
Come si può vedere  non c'è alcun riferimento alla Ss 16.
«La Giunta regionale», ricorda Acerbo, «aveva segnalato direttamente al ministro Di Pietro l' opera come una di quelle di interesse strategico per la regione ma alla voce "sistemi stradali e autostradali" sono state inserite diverse opere che ricadono su altre aree della regione Abruzzo ma non per il completamento della variante sulla s.s 16 Adriatica nel territorio di Montesilvano».

LA STATALE 16 SU WIKIPEDIA 
01/12/2006 10.03