La Regione incentiva la produzione biologica

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1089


L'Esecutivo regionale, su proposta dell'assessore all'Agricoltura, Marco Verticelli, ha approvato due provvedimenti: l'uno finalizzato al miglioramento genetico degli allevamenti bovini ed equini della regione; l'altro all'attuazione di un programma, predisposto dall'Arssa, destinato alla promozione e allo sviluppo delle aziende agricole e zootecniche biologiche.
Con il primo atto, la Giunta regionale ha accolto la richiesta dell'associazione regionale degli allevatori sia per l'inserimento del cosiddetto trapianto embrionale; sia per estendere l'acquisto di riproduttori maschi anche agli allevamenti bufalini.
Invece, per quanto concerne la promozione di alimenti biologici, grazie ad un fondo ministeriale di 249 mila euro, si potrà attuare un programma che sostiene lo sviluppo della produzione agricola biologica, ricorrendo ad incentivi agli agricoltori e agli allevatori che attuino la riconversione del metodo di produzione, o che introducano adeguate misure di assistenza tecnica e di codici di buona politica agricola per il corretto uso dei prodotti fitosanitari. Infine, tra le iniziative finanziabili figurano anche l'attività di ricerca e di sperimentazione in materia di agricoltura biologica e di sicurezza e salubrità degli alimenti; l'informazione ai consumatori sugli alimenti ottenuti con metodi di produzione biologica

1710/2006 11.35