Terremoto in casa Ds: Viola Arcuri passa a Rifondazione

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1119

Il capogruppo dei Ds nel consiglio comunale di Pescara, Viola Arcuri, lascia il partito e passa a Rifondazione. Un passaggio che ewra nell'aria e che ha creato un piccolo terremoto all'interno della coalizione di centrosinistra.
Amarezza è stata espressa dai Ds.
«Solo oggi, a distanza di un percorso politico che dura da un decennio, la compagna Viola Arcuri, subentrata grazie allo scorrimento degli eletti e sostenuta nella campagna elettorale dai militanti DS, si è accorta di stare in un partito, che ritiene non più il suo e addirittura di carattere moderato», dice il segretario cittadino Massimo Sfamurri, «Viola Arcuri ha maturato un altro progetto politico, diverso dall'Ulivo che sosteniamo da anni; un atto dovuto e coerenza politica, vuole che rassegni le dimissioni e restituisca agli elettori, il mandato che lei aveva chiesto su un'altra opzione politica».
«Spiace che da parte di una compagna come Viola Arcuri si scelga una strada senza ritorno uscendo dai DS», ha tuonato invece la responsabile del partito Misticoni, «Spiace che ciò avvenga in questo momento e molto prima che si avviasse un confronto di merito sui progetti futuri della grande famiglia dei Democratici di Sinistra, cosa che avverrà con il congresso prossimo. Spiace che scelga di andarsene in un altro partito proprio in questo momento storico nel quale per la prima volta la nostra generazione di donne ha responsabilità di peso nel partito: da me che sono Segretario regionale, alla eletta Deputato di Pescara, a lei che svolge l'importante ruolo di Capogruppo in una città capoluogo, a tante altre. Chi, come Viola», continua Misticoni, «non se la sente più e sceglie un altro progetto deve lasciare il posto che occupa al Consiglio comunale ad un DS in coerenza con lo stile di chi appartiene ad una sinistra che disapprova i “cambi di casacca” nelle Istituzioni e perché la sua scelta sia assolutamente nobilitata».
Giubilo invece si è dipinto sul viso di Maurizio Acerbo, parlamentare e consigliere comunale di Rifondazione.

15/09/2006 10.54