Montesilvano: «Il Comune sosterrà in ogni modo l’Azienda Speciale ‘Ferrigno’»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1562

«L'amministrazione comunale di Montesilvano, sin dal suo insediamento, è stata sempre vicina alle esigenze dell'Azienda Speciale ‘Deborah Ferrigno' e, sicuramente, non si tirerà indietro neanche in questo momento di necessità, senza però creare allarmismi diffusi e parlare di tagli indiscriminati dei servizi».
E' questa la posizione dell'assessore alle politiche sociali Gianni Bratti in merito alle polemiche diffuse negli ultimi giorni circa presunti tagli dei servizi.
«L'Amministrazione comunale – ha proseguito l'assessore Bratti – nei due anni ormai trascorsi dal suo insediamento, grazie a un impegno costante del sindaco Enzo Cantagallo e della sua giunta, ha aumentato in modo cospicuo i trasferimenti di risorse finanziarie destinati al sociale. Nello specifico, proprio per volontà espressa del sindaco, l'aumento ha superato la quota del 20 per cento promessa già nei giorni della campagna elettorale. Un incremento di fondi al quale dovrà seguire un rilancio della gestione della struttura dal punto di vista aziendale. In altre parole non ci si dovrà più limitare alla pura erogazione di servizi, pur numerosi e anch'essi accresciuti negli ultimi anni, ma si dovrà tentare anche di intercettare risorse esterne, aggiuntive rispetto ai trasferimenti dell'Ente pubblico. Comprendiamo l'urgenza del momento – ha ancora detto Bratti -, ma invitiamo tutti gli organi coinvolti a riprendere le fila del discorso e a riaprire il tavolo di concertazione, senza creare inutili allarmismi e paventando il taglio, la riduzione o la sospensione di servizi per risolvere le difficoltà finanziarie dell'Azienda stessa. Ricordo che stiamo infatti parlando di un settore, quello del sociale, particolarmente delicato, in quanto riguarda la gestione di persone in condizioni di disagio che non hanno bisogno di ulteriori preoccupazioni. A questo punto l'Amministrazione comunale si pone in prima fila per trovare una soluzione capace di salvaguardare da un lato i lavoratori dell'Azienda e, dall'altro, l'assistenza alle persone bisognose. La nostra amministrazione ritiene il settore sociale uno dei punti strategici e qualificanti per l'Ente pubblico, sul quale intendiamo continuare a investire proprio per dare un ulteriore valore aggiunto al processo di crescita e sviluppo della città».

02/09/2006 10.52