Energia. In arrivo a Pescara il piano per risparmio ed efficienza

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1014

E' in dirittura d'arrivo la redazione del Piano energetico comunale.
È quanto emerso dai lavori della commissione ambiente del Consiglio comunale, presieduta da Paola Marchegiani.
La redazione del Piano, che può contare sulla consulenza di uno dei massimi esperti nazionali del settore, ovvero Gabriele Gattozzi (socio dell'Associazione italiana economisti dell'energia e recentemente redattore del Piano energetico provinciale di Reggio Emilia) è iniziata con l'insediamento della consiliatura, ma la procedura ha subito uno stop a causa delle ristrettezze economiche imposte dalla Legge Finanziaria.
In commissione è emerso che nel prossimo bilancio di previsione il Piano energetico comunale, resosi necessario dalla legge 10 del 1991 che ha gettato le basi per lo sviluppo delle fonti rinnovabili e per le pratiche di efficienza energetica, avrà una sua autonomia.
«Il nuovo Piano comunale», spiega Marchegiani, «avrà due punti di riferimento: il risparmio economico e la capacità di introdurre nella fornitura energetica della città degli elementi di fonti rinnovabili. Con l'impiego di nuove forme infatti il Comune avrà notevoli possibilità di risparmio sulla bolletta energetica, capaci di liberare risorse da destinare allo sviluppo della città. Accanto a questo aspetto ci sarà spazio per la creazione e l'ampliamento di strutture e strumenti per lo sviluppo dell'energia sostenibile, per la promozione di sistemi e attrezzature che accelerino la penetrazione sul mercato dell'energia sostenibile e stimolino gli interventi diretti a facilitare la commercializzazione di tecnologie più efficaci».
Nel Piano ci saranno inoltre azioni di sensibilizzazione e la creazione di strutture istituzionali destinate a dare attuazione al meccanismo per lo sviluppo pulito e all'attuazione del protocollo di Kyoto, ed infine lo sviluppo di strutture di informazione, educazione e formazione.
«Nel nostro piccolo abbiamo il dovere di fare la nostra parte per far fronte all'emergenza energetica mondiale – è sempre Paola Marchegiani che parla– e con il prossimo bilancio previsionale il Piano energetico avrà un suo spazio e dunque nuove risorse. Il Piano sarà un vero piano regolatore dell'energia all'insegna dell'efficienza, della sostenibilità e soprattutto del risparmio economico, una delle possibilità che derivano dall'applicazione delle innovazioni nel campo energetico».
Il sindaco Luciano D'Alfonso sta seguendo passaggio dopo passaggio la redazione del Piano, nel segno di un'attenzione particolare riservata ai temi dell'energia.

16/06/2006 8.28