Vasto. Giuseppe Forte: «Ecco il nostro impegno per l’agricoltura»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1111

«Da decenni seguo da vicino, quale dipendente della Regione Abruzzo, le vicende del mondo agricolo», spiega Giuseppe Forte candidato Sindaco alle prossime amministrative di Vasto.
«Nell'elaborare il mio programma elettorale a Sindaco di Vasto, quindi, ho tenuto in particolare considerazione questo importante comparto della nostra economia che a mio parere merita più attenzione da parte delle istituzioni locali, regionali e nazionali. Il Comune, nell'ambito delle sue competenze, può certamente favorire la crescita dell'agricoltura locale o almeno, rendere la vita più facile agli agricoltori con tutta una serie di servizi».
La battaglia è serrata anche a Vasto per la scelta del nuovo sindaco.
Intanto domani Giuseppe Forte terrà un comizio a S. Lorenzo alle ore 20 dove illustrerà il suo impegno per la città.
Il punto di forza per il candidato della lista “Forte per Vasto” sembra essere l'agricoltura, probabilmente trascurata negli ultimi anni.
«Non bisogna dimenticare», spiega, «che la viticoltura moderna in Abruzzo è stata creata nel nostro comprensorio. Da noi si produce il miglior Montepulciano d'Abruzzo, assieme ad un ottimo olio d'oliva. Sarà necessario pertanto rilanciare l'immagine del vino Montepulciano e dell'olio extravergine d'oliva, prodotti di alta qualità, con eventi comunali concentrati nel periodo estivo”.
Ai suddetti comparti vanno aggiunti quelli della filiera alimentare che riguarda la collina e la montagna del Medio-Alto Vastese (prodotti lattiero caseari, delle carni e derivati).
Bisognerà raccordarsi con la regione Abruzzo, la Provincia e la CCIAA per la valorizzazione dei prodotti locali (Vino, olio ecc) incentivando il marchio doc e partecipando a Fiere nazionali ed estere. Occorre rilanciare una enoteca ubicata nel centro storico di Vasto a servizio delle Cooperative esistenti nel Comprensorio e di tutti gli imprenditori privati del settore.
Per le suddette iniziative e tutte le altre del settore agricolo, occorre il pieno coinvolgimento delle società Cooperative presenti in zona (vedi la Cooperativa vitivinicola San Michele Arcangelo ed il trappeto Cooperativo Sociale), e tutte le imprese agricole singole e/o associate. Tutto questo per consentire una migliore remunerazione dei prodotti della campagna».
E allora bisogna prevedere congrui finanziamenti per la manutenzione straordinaria delle strade comunali, interpoderali a servizio delle aziende agricole in tutto il territorio comunale che versano in uno stato di abbandono. L'Amministrazione Comunale deve operare in sinergia con gli Enti strumentali presenti nel territorio per indirizzare azioni ed interventi.. Le suddette azioni devono servire alle aziende agricole e devono fare conoscere il meglio delle innovazioni tecniche e commerciali (vedi ARSSA, COTIR).
«E' urgente dotare Vasto e il suo territorio del servizio UMA (Utenti Motori Agricoli)».
Infine, dice, «si dovrà riconsiderare il ruolo del Consorzio di Bonifica, definire la sede in Vasto e trasformarlo in un Consorzio di Miglioramento Fondiario, a servizio esclusivo delle aree irrigue e, conseguentemente, cancellare i tributi sulle altre aree».

16/05/2006 9.30