L'Aquila. Consiglio comunale interlocutorio inizia con minuto di silenzio

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

832

Il Consiglio comunale si è riunito questa mattina in seduta di seconda convocazione. Prima dell'inizio dei lavori il presidente, Vito Colonna, ha invitato tutti ad osservare un minuto di raccoglimento in onore dei cinque militari deceduti nei recenti attentati a Nassirya e Kabul.
All'ordine del giorno due interpellanze, una del consigliere Giustino Masciocco (Ds) relativa all'Aero club ed un'altra dello stesso e del capogruppo dei Ds, Vittorio Festuccia, su “Esecuzione dei lavori non autorizzati su parcheggio Collemaggio”.
In seguito è stata discussa la mozione, sempre di Masciocco, su “Gestione Museo Archeologico dell'area aquilana- ex convento di S. Maria dei Raccomandati”. La stessa è stata approvata all'unanimità.
C'è poi stata un'inversione dell'ordine del giorno, richiesta dal consigliere Giancarlo Vicini (nuovo Psi), in base alla quale è stata anticipata la discussione del punto all'ordine del giorno riguardante “Variante generale al Piano regolatore territoriale per lo sviluppo industriale. Recepimento ed adeguamento cartografico Prg vigente”. Con questo provvedimento, che ha ottenuto l'unanimità, l'Amministrazione comunale conferisce al Nucleo industriale dell'Aquila la possibilità di assegnare determinate aree per insediamenti delle aziende.
Voto unanime anche per la delibera di conferimento della cittadinanza onoraria al prof. Antonio Zichichi così motivata: “Il prof. Antonino Zichichi ha instaurato un particolare rapporto di amicizia con la città dell'Aquila, che ha determinato la nascita del più grande laboratorio sotterraneo del mondo per lo studio dei neutrini. Ha presieduto i Laboratori di Fisica nucleare del Gran Sasso dal 1977 al 1982. Di qui la cittadinanza onoraria quale riconoscimento per la valenza internazionale dello scienziato, ma soprattutto quale attestazione della solida e duratura amicizia con la città dell'Aquila e le sue Istituzioni scientifiche”.
Unanimità anche per la modifica al capitolato d'appalto relativo al servizio di gestione globale degli impianti termici posti in edifici di proprietà del Comune, per il Piano di lottizzazione in località Colle Mulino di Pile proposto dalla ditta Gasbarri/Biondi/Costruzioni e Mutui srl e per la Localizzazione del programma costruttivo nella zona riservata al Peep in località Casermette. In sostanza con quest'ultima approvazione si concede, alla società cooperativa Gea, il diritto di superficie nella zona in questione.
Al momento di iniziare la discussione dei punti di prima convocazione il Consiglio comunale è stato sciolto per mancanza di numero legale. Erano presenti 15 consiglieri su 40.
15/05/2006 15.39