Giorgio Napolitano prossimo presidente della Repubblica? La sua biografia

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1620

Giorgio Napolitano e' nato il 29 giugno 1925 a Napoli. Presidente della Camera dal '92 al '94, nel settembre del 2005 e' stato nominato senatore a vita.

Nel 1945 Napolitano aderisce al Partito comunista italiano e due anni dopo si laurea in giurisprudenza all'Universita' di Napoli, con una tesi di economia politica su 'Il mancato sviluppo industriale del Mezzogiorno dopo l'unita' e la legge speciale per Napoli del 1904'. Eletto per la prima volta alla Camera dei Deputati nel 1953, ne e' stato membro per dieci legislature, essendo sempre rieletto nella circoscrizione di Napoli, fino al 1996.

Tra il 1969 e il 1975, segui' principalmente i problemi della vita culturale, come responsabile della politica culturale del PCI. Grande successo, con traduzioni in oltre 10 paesi, ebbe il suo libro 'Intervista sul PCI' con Eric Hobsbawm (Laterza 1975). Fu poi - nel periodo della solidarieta' democratica (1976-79) - portavoce del PCI, anche nei rapporti con il governo Andreotti, sui temi dell'economia e del sindacato. All'esperienza di quel periodo dedico' il libro 'In mezzo al guado' (1979). Nel 1981 fu eletto Presidente del gruppo parlamentare comunista alla Camera dei Deputati, incarico che mantenne fino al 1986.

Gia' a partire dagli anni '70 aveva svolto una vasta attivita' di conferenze all'estero: negli istituti di politica internazionale in Gran Bretagna e in Germania, nelle Universita' degli Stati Uniti (Harvard, Princeton, Yale, Chicago, Berkeley, SAIS e CSIS di Washington).
Il suo impegno europeistico si manifesto' attraverso la partecipazione al Parlamento europeo, di cui fu eletto membro nel 1989, e attraverso numerose missioni all'estero, compreso il ciclo di conferenze tenute negli Stati Uniti dopo la storica svolta segnata dalla caduta del muro di Berlino e dei regimi comunisti in Europa centrale e orientale.
Le conferenze furono raccolte nel libro 'Europa e America dopo l'89' (Laterza, 1992) dedicato anche a una riflessione sul 'crollo del comunismo' e sui 'problemi della sinistra'.

Dopo la conclusione della sua attivita' di governo come Ministro dell'Interno, rieletto nel 1999 membro del Parlamento europeo, e' stato chiamato a presiederne la Commissione Affari Costituzionali. E' stato Presidente della Camera dei Deputati dal 1992 al 1994 e dal maggio 1996 all'ottobre 1998 Ministro dell'Interno nel governo Prodi. Dal giugno 1999 al giugno 2004 e' stato Presidente della Commissione per gli Affari Costituzionali del Parlamento europeo. Giorgio Napolitano e' Presidente della Fondazione della Camera dei Deputati dal 1'agosto 2003.

"Sono stato avvertito dagli esponenti dell'Unione che si stava lavorando su questa ipotesi e mi è stata chiesta la disponibilità. Per il resto preferisco, come capirà, non aggiungere altro". Così il senatore a vita, Giorgio Napolitano ha commentato la decisione dell'Unione di candidarlo alla presidenza.

www.rainews24.it