Spoil system: è ancora scontro tra Amicone e Del Turco

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1013

E' stato ancora scontro sullo spoil system ieri in consiglio regionale.
La minoranza con una serie di interrogazioni e interpellanze hanno cercato di fare il punto su oltre sei mesi di amministrazione del centrosinistra.
Ad aprire le “ostilità” è stato il presidente della commissione di vigilanza, Mario Amicone (Udc), che ha chiesto al presidente Ottaviano Del Turco notizie circa l'assunzione di un fotografo e vignettista (vedi nella nostra sezione approfondimenti) ed inoltre di quantificare le “spesa vive” per l'applicazione della legge dello spoil system che ha di fatto paralizzato il consiglio di amministrazione di numerosi enti controllati dalla Regione per più di sei mesi.
Non sono mancati toni duri e accesi e ne è nato un alterco tra i due poi subito placato.
«Tengo a precisare», ha detto Amicone, «che il Tar ha semplicemente respinto le sospensive e non ha giudicato nel merito, che è cosa ben diversa. La legge deve essere ancora esaminata dalla Corte Costituzionale. Questo significa che potrebbe dichiararla incostituzionale. E' una possibilità concreta. Io qui chiedo di conoscere tutte le spese sostenute finora per l'applicazione della legge che potrebbe essere di fatto cancellata dalla Suprema corte. Inoltre, questa legge -com'è ben noto- oltre a produrre spese enormi ha paralizzato il lavoro degli assessorati».
E' chiaro che il tema è ancora caldo, in attesa proprio della pronuncia definitiva della Corte Costituzionale.
Tuttavia il presidente Del Turco si è guardato bene dal pronunciare cifre e si è limitato a dire che «abbiamo valutato tutto», «abbiamo operato in maniera scrupolosa e nell'osservanza assoluta di leggi e procedure. Mi sento di dire che siamo abbondantemente dentro la piena legittimità. Sono d'accordo», ha aggiunto Del Turco, «con la minoranza che il costo sostenuto è molto elevato ma avevamo bisogno di questa legge per l'attuazione del nostro programma».
Alla fine dell'intervento del presidente della giunta il consigliere Udc ha ribadito la sua insoddisfazione piena e ha accusato chiaramente Del Turco di non aver fornito risposte chiare all'interpellanza circa le spese che l'ente dovrà sostenere.
25/01/2006 12.24