Fondi Ue: Interreg e Docup la spesa è Ok

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

828

E' pari a 102,46 per cento, con un incremento di 2.258.113,06, la spesa rendicontata dalla Regione Abruzzo sul Docup; sale al 131,30 per cento, con un incremento pari a 9.263.451,92, la spesa sul programma transfrontaliero Adriatico Interreg IIIA.
Pertanto sul Docup sono stati rendicontati 93.910.805,06 milioni di euro anziché i 91.652.692 preventivati, mentre sull'Interreg IIIA sono stati rendicontati 38.774.508.82 milioni di euro anziché 29.511.065,90. La notizia è stata resa nota dal presidente della Giunta regionale, Ottaviano Del Turco. Se nel caso di Interreg IIIA i valori sono riferiti al 31 dicembre, per il Docup la valutazione fa riferimento a fine novembre.
L'anticipazione dei risultati, che, quindi, consentirà ulteriori profili di incremento al 31 dicembre, è stata motivata dalla richiesta del Governo nazionale alle Regioni di certificare le spese per evitare disimpegni sul bilancio comunitario, con aggravi per l'intero sistema Italia.
Dal Servizio Attività internazionali della Presidenza è stato spiegato che «tali risultati, che consentono all'Abruzzo di evitare il disimpegno automatico, in particolare per Interreg IIIA, dui la Regione è capofila di sette regioni adriatiche e di 4 paesi adriatico orientali sono stati ottenuti grazie ad un notevole pressing sui progetti e ad un alto livello di attenzione al monitoraggio della spesa». Va evidenziato che dai dati di monitoraggio al 31 ottobre 2005, il porgrama Interreg IIIA mostrava un avanzamento di spesa attestato su 15.751.171 milioni di euro, con un riscio di perdita di finanziamenti pari quasi al 40 per cento dell'annualità. «La Regione - hanno concluso dal Servizio Attività internazionali - non solo è riuscita a recuperare la perdita ma ha rendicondato il 131,30 per cento della soglia prevista».
29/12/2005 16.30