Sanità: la Giunta regionale stanzia 50 milioni

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

714


Sviluppo della politica dei livelli essenziali di assistenza, cure primarie, rete integrata dei servizi sanitari e sociali, centri di eccellenza e comunicazione istituzionale.
Sono questi i "progetti obiettivo" approvati dalla Giunta regionale, di cui ha dato notizia il presidente Ottaviano Del Turco, per un importo totale di euro 26.798.169,73.
Obiettivi comuni di questi progetti sono la redazione, in tempi brevi, del Piano sanitario, l'accorciamento delle liste d'attesa e una migliore gestione dell'accesso dei malati negli ospedali.
Da una parte la "fotografia" della situazione sanitaria in Abruzzo dall'altra, l'analisi, la progettazione e la sperimentazione di modelli e strumenti innovativi utili al raggiungimento degli scopi. Particolare attenzione è dedicata agli anziani, ai disabili e ai malati cronici a vantaggio dei quali sarà potenziata l'assistenza domiciliare.
Attraverso questi progetti sarà possibile migliorare la rete ospedaliera nel suo complesso, rivitalizzando i piccoli presidi ma anche sostenendo i centri di eccellenza. Non vengono trascurati neanche la prevenzione e gli interventi di diagnosi e cura, mediante l'elaborazione di un piano di comunicazione istituzionale che punti alla popolazione in generale ma anche ai singoli gruppi a rischio malattie di rilevanza sociale.
«Si tratta - spiega l'assessore regionale alla Sanità, Bernardo Mazzocca - di progetti preliminari che, prima di diventare esecutivi, vedranno il coinvolgimento di tutte le organizzazioni politiche, sindacali e sociali. Verranno ascoltati in particolar modo gli operatori, fermo restando le esigenze del cittadino e la salvaguardia del servizio sanitario pubblico che rimarranno costantemente al centro della politica sanitaria. Il governo regionale - aggiunge l'assessore Mazzocca - intende dare la massima priorità alla stesura delle linee guida che porteranno a varare il prossimo Piano sanitario regionale, tramite l'accertamento dell'offerta ospedaliera e la relativa richiesta di assistenza sanitaria della Regione, concordemente con gli accordi Stato-Regioni, il Piano sanitario nazionale e la normativa vigente in materia».
23/11/2005 14.13

EDILIZIA OSPEDALIERA

La giunta ha anche approvato un piano di investimenti per la riqualificazione dell'assistenza ospedaliera e il potenziamento del territorio pari a oltre 27 milioni di euro.
In particolare, gli interventi innovativi riguardano l'ospedale nuovo di Chieti con il completamento della cardiochirurgia e trapianti, la riqualificazione di settori strategici attraverso la ristrutturazione e l'adeguamento dei Pronto soccorso di Pescara e Avezzano e la realizzazione del nuovo reparto di anestesia e rianimazione del presidio ospedaliero di Pescara, devastato dall'incendio del novembre 2002.
Si prevedono inoltre interventi mirati all'eliminazione delle liste di attesa per gli ospedali di Gissi e Lanciano e di completamento e messa a norma dei presidi ospedalieri di Pescina, Tagliacozzo e L'Aquila.
In ambito territoriale i nuovi investimenti riguarderanno interventi di completamento, nuova edificazione e potenziamento tecnologico della rete strutturale di base.
«L'importante sfida di questa proposta programmatica - ha commentato il Presidente Ottaviano Del Turco al termine della seduta di giunta - consiste nell'aver individuato un binario veloce e mirato, immediatamente finanziabile, per raggiungere standards ottimali di qualità e l'equilibrata erogazione dei servizi su scala regionale».
23/11/2005 14.53