Interventi di riqualificazione per la cappella di papa Wojtyla

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1041

Nel Consiglio comunale di ieri è stato approvato da tutti i consiglieri comunali, sia quelli di maggioranza che di opposizione, un ordine del giorno inerente alcuni interventi sull'antico centro di S. Pietro della Ienca di Camarda.
La proposta è arrivta dal consigliere di Forza Italia, Pasquale Corriere, che ha ringraziato tutti i colleghi per la sensibilità.
«In tempi brevissimi sarà realizzata la rete idrica e fognaria con un impianto di depurazione già finanziato dall'Ente d'Ambito aquilano», ha spiegato Corriere, «Inoltre sarà asfaltata, usando materiale ecologico, tutta la strada di ingresso a S. Pietro ed altri tratti circostanti. Verranno posizionati anche alcuni punti luce ed il tutto dovrà essere completato entro il 2006. Mi auguro che, dopo l'approvazione di questo ordine del giorno, sia la Regione Abruzzo che il Parco nazionale del Gran Sasso-Monti della Laga siano favorevoli ad includere, nel Piano d'Area, due tipologie di interventi da attuare a S. Pietro della Ienca. L'articolo 1 prevede che la zona venga destinata all'insediamento di attrezzature a servizio dell'agricoltura, tempo libero e sport; l'articolo 7 invece la renderà adatta per il campeggio e le attività ricreative. Naturalmente tutto dovrà essere fatto rispettando la tipologia degli edifici già esistenti, usando identici materiali (pietra)».
Inoltre verrà chiesto al Comune di rendere funzionale il rifugio della Piana di Camarda dove ha sostato il Papa nel 2003, al fine di trasformarlo in un vero e proprio centro ricettivo per i turisti che decideranno di sostare nella zona.
«Infine è auspicabile», conclude, «che venga istituito un servizio di navetta per tutti coloro che vorranno raggiungere, da questo punto, la cima intitolata a Papa Giovanni Paolo II, così da evitare la presenza di auto private».
23/11/2005 8.35