Stop Bolkestein, oggi Pasquali sarà sentito a Strasburgo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

896

Filippo Pasquali, presidente del Consiglio provinciale pescarese, oggi, martedì 15 novembre, sarà a Strasburgo per partecipare all'incontro con i parlamentari europei italiani nella seduta dell'europarlamento in cui sarà discussa la direttiva comunitaria “Bolkestein”.
Pasquali infatti sta portando avanti una campagna politica per far sì che i contenuti del provvedimento che porta il cognome dell' ex commissario olandese al mercato interno che l'ha proposta, considerati dannosi e sconvolgenti per l'assetto socio-strutturale ed economico-organizzativo dei Paesi componenti l'Unione europea socialmente più progrediti, vengano respinti.
L'iniziativa di Pasquali, partita dalla sala dei Marmi della Provincia, ha già fatto una prima tappa a Roma, in Campidoglio, il mese scorso in una manifestazione promossa da Adriano Labbucci, suo collega capitolino, ed ora approda a Strasburgo, all'attenzione del massimo consesso europeo dove Pasquali è chiamato a dimostrare la validità della posizione sua e dell'Italia dei valori di cui è esponente.
Domani, mercoledì 16 novembre, invece Pasquali sarà a Palazzo delle Stelline di Milano, per presenziare, come coordinatore nazionale, all'assemblea dei presidenti dei Consigli provinciali che verterà su “Deficit di democrazia delle assemblee elettive e ruolo della Provincia”. 15/11/2005 9.00