Più soldi alle Asl per incrementare i controlli sulla sicurezza sul lavoro

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

945

Più soldi alle Asl per incrementare i controlli sulla sicurezza sul lavoro
L'AQUILA. Importante provvedimento della Giunta regionale che pone in capo ai manager delle Asl l'obiettivo primario di incrementare le visite nei cantieri per verificare la piena adozione delle prescrizioni di sicurezza. L'INCHIESTA: IL LAVORO CHE FERISCE
«Tra gli obiettivi programmatici della Giunta c'è il grande tema delle politiche attive per la prevenzione degli incidenti e infortuni sul lavoro. Secondo le nuove direttive, i direttori delle Asl saranno giudicati anche per quello che riusciranno a fare su questo fronte attraverso controlli più stretti nelle fabbriche e nei cantieri di lavoro».
Ha esordito così il presidente Ottaviano Del Turco che oggi ha partecipato all'incontro promosso dalla direzione regionale Abruzzo dell'Inail per la presentazione del rapporto regionale 2004, svoltosi all'Aquila nella splendida cornice del castello Cinquecentesco.
«E' la prima volta - ha commentato Del Turco -che la Regione mette questo tema al centro per determinare il giudizio sull'attività dei direttori delle Asl. Questo rende più stringente il rapporto tra Regione, parti sociali e il ruolo importante che l'Inail svolge nella nostra Regione»

E così il miglioramento degli standard sulla prevenzione e sulla sicurezza nei posti di lavoro è tra gli obiettivi operativi che dovranno raggiungere i direttori generali delle Asl abruzzesi. Lo ha stabilito la Giunta regionale che stamane ha approvato, su proposta dell'assessore alla Sanità Bernardo Mazzocca, un provvedimento che stanzia fondi speciali a favore delle aziende sanitarie per coprire i costi derivanti dal miglioramento della prevenzione e sicurezza nei posti di lavoro.
«E' un provvedimento importante», spiega l'assessore alla Sanità, «perché per la prima volta tra gli obiettivi operativi che la Giunta regionale indica ai manager delle Asl ci sono prevenzione e sicurezza nei posti di lavoro. Mi sembra un passaggio obbligato, soprattutto dopo la conferma dei dati sugli incidenti sul lavoro che conferiscono all'Abruzzo la maglia nera a livello nazionale. Come Giunta regionale abbiamo pensato di dare un segnale concreto 'indirizzando' l'attività dei manager».
Dal punto di vista tecnico, il provvedimento regionale prevede l'erogazione di un finanziamento alle aziende sanitarie per incrementare l'attività di vigilanza nei cantieri edili oltre il normale orario di servizio. «L'obiettivo», spiega ancora Mazzocca, «è di ispezionare 400 cantieri in più rispetto all'ordinaria attività di controllo effettuata negli anni precedenti».
Ma il progetto della Regione Abruzzo non è limitato alle sole operazioni di controllo. Sempre nella stessa delibera, l'assessore alla Sanità ha anche previsto un finanziamento destinato ai Comitati paritetici territoriali per l'edilizia che dovranno svolgere attività di consulenza antinfortunistica e divulgazione della normativa in materia. 11/11/2005 16.42