Finanziaria 2006 e Giochi del Mediteraneo: incontro a Roma con Berlusconi

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

904

ROMA. Mentre tiene banco il problema dei fondi tagliati dalla Finanziaria, la Regione deve sbrogliare anche la matassa dei Giochi. Intanto il comitato organizzatore invita alla presentazione dei progetti
Il presidente Ottaviano Del Turco oggi, alle 17, sarà a Palazzo Chigi, a Roma, per un incontro con il presidente del Consiglio dei Ministri, Silvio Berlusconi. La Conferenza delle regioni e delle province autonome, infatti, ha chiesto un confronto con il capo del Governo sui temi riguardanti la legge Finanziaria 2006 e il Fondo per le politiche sociali 2005.
Oltre ai presidenti delle Regioni, saranno presenti anche rappresentanti delle autonomie locali.
«Il Governo - ha commentato Del Turco - non può ridurre i trasferimenti alle regioni e agli enti locali e chiedere, contemporaneamente, che questi si accollino le spese aggiuntive dei "Grandi eventi". Non faremo la fine dei Giochi di Torino. Non possiamo permetterci spese esorbitanti per i Giochi e fondi da vergogna per ricerca, sviluppo e innovazione. Alla fine di novembre - ha concluso - in una seduta straordinaria del consiglio regionale convocata appositamente per fare il punto su Pescara 2009, porterò anche i risultati dell'incontro di domani con Berlusconi».
Infatti come richiesto alcuni giorni fa il Consiglio regionale abruzzese terrà un'apposita seduta straordinaria per affrontare i problemi legati ai Giochi del Mediterraneo del 2009. La seduta si terrà il prossimo 22 Novembre a L'Aquila (Palazzo dell'Emiciclo).
Dunque i problemi dei fondi della Finanziaria si intrecciano indissolubilmente con quelli dei Giochi del Mediterraneo. Intanto il comitato organizzatore continua per la sua strada.
E bisogna pensare al “Villaggio Mediterraneo” strutture sportive e ricettive da costruire, riservato ad atleti, dirigenti e membri ufficiali delle delegazioni dei Paesi partecipanti ai Giochi.
«I soggetti interessati», si legge in una nota della organizzazione, «sono invitati a presentare le eventuali manifestazioni di interesse, corredate da opportuna documentazione, entro e non oltre il 7 novembre 2005, alle ore 12.00, presso la attuale Sede provvisoria del Comitato Organizzatore sita in Pescara, alla Via Botticelli, n. 28».
L'avviso tuttavia «non costituisce in alcun modo l'avvio di una procedura selettiva e/o concorsuale, ma ha una finalità esclusivamente esplorativa, per consentire al Comitato di instaurare trattative discrezionali con il soggetto o i soggetti che abbiano presentato la manifestazioni di interesse».
Tutte le proposte presentate potranno essere prese in considerazione in maniera discrezionale dal comitato organizzativo. 26/10/2005 8.43