Congresso regionale di Sel: Gianni Melilla eletto segretario regionale

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4343

ABRUZZO. E’ Gianni Melilla il segretario regionale di Sinistra, Ecologia e Libertà, eletto sabato nel corso del primo congresso del partito svoltosi a Pescara.

Melilla ha 55 anni e una ricca esperienza sindacale (è stato segretario regionale della Cgil), politica  e istituzionale (è stato  presidente del Consiglio regionale e presidente del Consiglio comunale di Pescara sino a 2 anni fa).

Oltre alle nomine direttive - insieme a Melilla sono stati definiti gli organismi dei dirigenti regionali e il segretario regionale – nel corso del congresso sono stati approvati all’unanimità vari documenti politici: per l'occupazione e in solidarietà alla lotta dei metalmeccanici e della Sevel con l'adesione alla manifestazione di Lanciano del 28 gennaio prossimo; contro la chiusura del centro di ricerche della Procter&Gamble di San Giovanni Teatino; contro il divieto di manifestare nella cosiddetta "zona rossa" di Teramo a seguito di una “antidemocratica e anticostituzionale ordinanza della prefettura”; contro la realizzazione del metanodotto che attraversa la dorsale appenninica; per la ricostruzione dell'Aquila e dei comuni del cratere.

Nel documento politico finale, approvato alla unanimità, è stata inoltre sottoscritta una proposta rivolta alle forze politiche del centro sinistra di aprire in Abruzzo un grande Cantiere per la costruzione di una reale alternativa di governo alla destra.

In particolare SEL propone 4 priorità programmatiche:

- la ricostruzione dell'Aquila, che per SEL assume una centralità assoluta

- il lavoro e lo sviluppo economico, a partire dalla difesa dell'apparato industriale e della tutela del precariato e dei giovani disoccupati

- la lotta alla povertà, il rilancio del welfare e della sanità pubblica

- la difesa e valorizzazione dell'ambiente, del territorio, del paesaggio per uno sviluppo sostenibile.

Nel corso del dibattito sono intervenuti anche i rappresentanti degli altri partiti di coalizione: hanno preso la parola in rappresentanza del Pd Silvio Paolucci, dell'Italia dei Valori Alfonso Mascitelli, della Federazione della sinistra, Marco Fars, dei Verdi Lulù Santarelli. In totale sono intervenuti nel dibattito 28 delegate e delegati.

Infine è stato deciso che SEL presenterà proprie liste nelle prossime elezioni amministrative di primavera e lavorerà per una intesa con le altre forze del centrosinistra per l’individuazione di candidati sindaci comuni.

Il Comitato direttivo regionale è composto da 59 persone, di cui il 40% donne. Al comitato direttivo regionale partecipano di diritto in quanto iscritti  a SEL vari sindacalisti tra cui Gianni Di Cesare (segretario generale regionale della Cgil), Alessandra Genco (della segreteria regionale Cgil), Mimì D'Aurora (segreteria regionale Cgil), Antonio Iovito (segreteria regionale Cgil), Paolo Castellucci (segreteria Camera del lavoro Provincia di Pescara), Umberto Trasatti (segreteria Camera del lavoro Provincia dell'Aquila), Giovanna Zippili (segretaria regionale pensionati Cgil), Carmine Ranieri (segretario regionale funzione pubblica Cgil), Renzo Facondi (segretario regionale Inca).

Il congresso ha eletto il collegio regionale di garanzia composto da 9 persone di cui 5 donne ed è stata eletta all'unanimità presidente del collegio di Garanzia Stefania Beltramme.

 24/01/2011 9.42