Di Pangrazio interpella Chiodi sull'impianto a biomasse ad Avezzano.

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1995

AVEZZANO. Il consigliere regionale Giuseppe Di Pangrazio ha presentato una interpellanza al presidente Chiodi sulla questione dell’impianto a biomasse da realizzare nel territorio della Marsica.

L’impianto risulterebbe localizzato all’interno della Piana del Fucino, votata storicamente a coltivazione agricola intensiva ed attività economicamente prevalente del territorio. Per tale motivo le organizzazioni sindacali di categoria (Confagricoltura, Coldiretti e CIA della provincia di L’Aquila), il Corpo Forestale dello Stato, l’amministrazione comunale di Avezzano e quella di Luco dei Marsi, comuni il cui territorio risulta interessato dalla realizzazione dell’impianto, hanno espresso parere contrario.

«La Regione Abruzzo- commenta Di Pangrazio- ha provveduto ad approvare il Piano Energetico Regionale, contenente l’obiettivo di realizzare impianti finalizzati alla produzione di energie alternative, senza definire però i luoghi in cui localizzare gli impianti sulla base delle peculiarità del nostro territorio».

Con l’interpellanza si è voluto pertanto chiedere a Chiodi e all’assessore competente: se intendano interrompere l’iter procedurale autorizzativo della realizzazione dell’impianto a biomasse al fine di verificare la volontà della popolazione, la validità e l’utilità di un siffatto impianto; se ritengano opportuno, fermi restando gli obiettivi, provvedere ad una integrazione del Piano Energetico prevedendo in quali zone, quanti e che tipo di impianti possano essere realizzati sulla base delle caratteristiche territoriali; se il territorio interessato abbia le caratteristiche antisismiche adeguate a sopportare un impianto così come progettato.

Il consigliere ha altresì chiesto, agli uffici regionali competenti, copia di tutti gli atti relativi al progetto.

25/10/2010 15.35