La proposta: istituire un fondo sociale in Abruzzo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3371

ABRUZZO. Uno strumento concreto per aiutare i giovani e contrastare i rischi sempre più forti dell’esclusione sociale legata alla precarietà lavorativa.

E’ questo lo scopo del fondo sociale la cui istituzione in Abruzzo è stata proposta con un progetto di legge presentato dal consigliere regionale di SEL Franco Caramanico.

«Questo disegno di legge – ha spiegato questa mattina Caramanico nel corso di una conferenza stampa a Pescara – vuole offrire una misura di sostegno alla moltitudine di giovani inoccupati, disoccupati  e occupati con contratti di lavoro temporanei  che non percepiscono più di 8 mila euro lordi  l’anno. Il reddito minimo garantito potrà inoltre coprire i periodi di inattività forzata e consentire a chi cerca un’occupazione di non essere costretto ad accettare qualsiasi soluzione  contrattuale, subendo il ricatto per mancanza di reddito».

 Il coordinatore regionale di SEL, Gianni Melilla,  ha ricordato che in Italia, a differenza di quanto accade in molti paesi europei, non esiste  alcuna politica che permetta ai giovani, alla fine del loro percorso di studi,  di acquisire una condizione di autonomia dalla propria famiglia di origine  e di affrontare liberamente la ricerca di un lavoro, che sia espressione delle proprie competenze.

«Basti pensare – ha aggiunto – che  il sistema di ammortizzatori sociali in Italia esclude circa il 50%  dei disoccupati che non hanno alcuna copertura economica, a fronte di una media europea che si attesta  intorno al 20-30%».

 L’idea di istituire il fondo sociale nasce per il consigliere regionale di SEL dalla consapevolezza della drammatica crisi economica che sta interessando l’Abruzzo «e che ha pesanti ripercussioni proprio sulle giovani generazioni costrette alla precarietà e all’assenza di prospettive professionali certe e garantite». Come ha poi annunciato dal coordinatore provinciale SEL a Teramo, Tommaso Di Febo, al fondo sociale unico sarà dedicata una iniziativa pubblica a Teramo prevista nelle prime settimane del nuovo anno.

16/12/2011 11:08