Provincia dell’Aquila: arrivano le dimissioni di Celso Cioni

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1294

L’AQUILA. «Alla luce degli accadimenti delle ultime settimane e al fine di favorire un confronto sereno e costruttivo con l’intera maggioranza e con il partito che ha posto la questione che mi riguarda, intendo formalizzare nelle mani della Presidente della Provincia le mie dimissioni da assessore provinciale, certo che questo mio gesto possa far superare alla coalizione e all’Amministrazione un momento di difficoltà, che sono certo supereremo, uniti ed insieme, come sempre». Questa uno stralcio della lettera con cui l’assessore Celso Cioni ha rassegnato questa mattina le sue dimissioni, annunciate dalla presidente della Provincia Stefania Pezzopane, nel corso della seduta odierna del Consiglio provinciale.
«Prendo atto del gesto di responsabilità assunto dall'assessore Cioni- ha commentato la Presidente, che nel suo intervento ha ripercorso le tappe delle vicende politiche delle ultime settimane.
«Durante questi giorni non ho mai perso l'ottimismo, nella sincera convinzione che tutte le forze politiche e le singole individualità fossero intenzionate a ricomporre l'unità della coalizione.
Convincimento confermato dallo spirito di collaborazione, che ha contraddistinto i lavori della seduta odierna del Consiglio provinciale, in cui tutte le forze politiche presenti hanno dato il loro contributo, per approvare i punti all'ordine del giorno. La situazione di impasse delle scorse settimane non ci ha impedito di portare avanti e con convinzione il nostro lavoro, forti anche degli attestati di stima e di solidarietà che ci sono giunti da diversi parti».
«Tutti insieme», ha aggiunto la Pezzopane, «dobbiamo fronteggiare ben altre crisi, come la grave emergenza occupazionale ed economica che attanaglia il nostro territorio e in particolare la Valle peligna. Il 23 marzo ci sarà uno sciopero generale indetto dalle Organizzazioni sindacali, al quale la Provincia ha ribadito la sua presenza anche questa mattina, nel corso del Consiglio provinciale.
Convocherò a breve tutti i consiglieri provinciali di maggioranza per trovare una soluzione che consenta di ricomporre entro la settimana la compagine politica della giunta.
Terrò presente tutte le questioni poste, comprese le indicazioni emerse dal documento della maggioranza, con cui si chiedeva di confermare gli assetti politici di inizio legislatura».

21/03/2007 17.06