L’Aquila, nuovo regolamento per il consiglio provinciale

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

991

L'AQUILA. E' stato approvato dalla Commissione Statuto il nuovo regolamento per l'organizzazione e il funzionamento del Consiglio Provinciale, che oggi sarà sottoposto all'esame in Aula consiliare. Il testo del regolamento (quello vigente risale al 1975) introduce alcune importanti novità come la costituzione di un gruppo consiliare di coalizione, l'istituzione della Commissione permanente del Lavoro e la regolamentazione delle attribuzioni dei consiglieri provinciali.
La possibilità di costituire un gruppo unico è stata inserita per facilitare il dialogo tra i vari partiti, perché ci sarebbe un solo capogruppo per ogni coalizione, come ha sostenuto il presidente della Commissione Statuto Silvano Cappelli (Udeur), che ieri ha illustrato il nuovo testo del regolamento, insieme al presidente del Consiglio provinciale, Romeo Contestabile (Margherita), ai vice presidenti del Consiglio Lorenzo Berardinetti (Ds) e Salvatore Orsini (Fi).
Il gruppo unico potrà essere composto dai consiglieri eletti in due o più liste che hanno sostenuto lo stesso candidato alla presidenza della Provincia.
«Una novità interessante – ha commentato Cappelli – che abbiamo voluto introdurre in previsione dei possibili scenari politici, sia nel centrosinistra che nel centrodestra».
L'altra novità riguarda l'istituzionalizzazione della commissione Lavoro, che da speciale diventerà permanente, portando a cinque il numero complessivo delle Commissioni: Affari Generali, Interventi sul territorio, Attività sociali, Tutela e valorizzazione dell'ambiente, Lavoro e sviluppo.
Il regolamento disciplina anche i diritti e doveri dei consiglieri provinciali, che avranno l'obbligo di rendere pubbliche le spese sostenute per la campagna elettorale e la situazione patrimoniale.
Cappelli ha definito l'introduzione di queste norme «un'operazione di trasparenza nei confronti dei cittadini della provincia dell'Aquila».
Il presidente del consiglio, Contestabile, ha annunciato che la Commissione è al lavoro per approvare la proposta della Carta dei Servizi.
M.I. 21/03/2007 7.59