Nasce l'Api donna per dar voce all'imprenditorialità femminile

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1074

L'impresa femminile sta diventando una realtà sempre più importante per la crescita e l'innovazione del tessuto imprenditoriale abruzzese, ed in particolare pescarese, come chiariscono gli ultimi dati forniti dagli osservatori economici.
Per dare voce alle tante donne titolari di piccole e medie imprese è nata l'Apid, gruppo Donne dell'Associazione API.
«L'Api donna della provincia di Pescara – dichiara la neo Presidente dell'Apid, Linda Zampacorta - nasce per dare voce alle esigenze dell'imprenditorialità femminile, per unire e rendere più rappresentativa la volontà delle donne imprenditrici e per mettere a frutto la loro determinazione e vivacità. L'associazione vuole essere uno strumento per la valorizzazione delle peculiarità e dei punti di forza delle donne, che sono una presenza crescente nel mondo imprenditoriale, come dimostrano i dati contenuti nel rapporto sull'economia della Camera di Commercio di Pescara, che illustrerò nel mio intervento».
Durante l'incontro che si terrà domani alle 10.30 in Provincia a Pescara verrà presentato il neo Direttivo dell'Api Donna e le linee programmatiche dell'Associazione che verranno esposte dal Vice Presidente Annalisa Di Cesare. Concluderanno l'incontro quattro donne delle istituzioni particolarmente impegnate sul tema della partecipazione e del lavoro femminile: le consigliere regionali Mara Rosaria La Morgia, Stefania Misticoni e Antonella Bosco, e la consigliera di parità Maristella Lippolis.
25/11/2005 16.04