Montesilvano e Ds: venerdì presentazione della Mozione Fassino

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1174



MONTESILVANO. Si svolgerà venerdì prossimo, 16 marzo, a partire dalle ore 18, presso l'Hotel Prestige di Montesilvano, la nuova convention organizzata dai Democratici di Sinistra di Montesilvano per la presentazione ufficiale della mozione Fassino “Per il Partito Democratico”, che verrà discussa nel corso del prossimo Congresso Nazionale e alla quale è legata la ricandidatura del segretario nazionale uscente Piero Fassino.
All'appuntamento saranno presenti Marco Savini, coordinatore della mozione Fassino a Montesilvano, il segretario comunale Mirko Secone, Andrea Diodoro e Rocco Tortora, ex segretari delle Sezioni ‘Gramsci'e “Berlinguer”, Carmine D'Andreamatteo, candidato alle ultime elezioni regionali, e Camillo Cretarola, dirigente della sezione locale Ds. Interverranno anche il sottosegretario allo sport Giovanni Lolli, e vari amministratori e dirigenti provinciali e regionali del partito, tra cui l'on. Pina Fasciani, il segretario regionale Stefania Misticoni, il vicepresidente della Regione Enrico Paolini e il presidente della Provincia di Pescara Giuseppe De Dominicis.
«Si tratta di un appuntamento importante verso un percorso – ha puntualizzato il segretario Mirko Secone – che non vuole tradursi solo nella fusione tra i due gruppi politici dirigenti del centro-sinistra, ma piuttosto vuole essere polo d'attrazione per tutti quei cittadini che oggi non si riconoscono in una singola sigla partitica, ma in un progetto politico più ampio. Prova inconfutabile sono stati proprio gli ultimi appuntamenti elettorali: ogni volta che il centro-sinistra si è presentato all'elettorato sotto il simbolo unico de ‘L'Ulivo', il numero dei voti ottenuti è stato notevolmente superiore rispetto a quelli risultanti dalla semplice somma dei voti dei Ds e di quelli della Margherita. Ciò significa che il simbolo unico riesce ad attrarre di più, anche chi non ha una collocazione specifica nei due grandi partiti».
«A Montesilvano – ha proseguito il coordinatore Marco Savini – il percorso verso il Partito Democratico ha una valenza maggiore se consideriamo l'elevata articolazione di liste civiche che, per propria ammissione, hanno una connotazione in seno al centro-sinistra, ma non si riconoscono in un singolo partito politico preciso. Inoltre, nel nostro territorio comunale, il Partito Democratico può rappresentare un ulteriore stimolo per un cambiamento necessario nella difficile fase che la città sta attraversando. Una città che chiede una nuova rappresentanza amministrativa e un nuovo modo di fare politica. Se riusciremo a dare risposte chiare, potremo sperare in un risultato positivo nelle prossime elezioni».

15/03/2007 10.48