Istituito l’Osservatorio per l’efficienza e il risparmio energetico

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1273

TERAMO. Il Consiglio Provinciale, ieri sera, ha approvato a maggioranza – con l’astensione dei sei consiglieri di minoranza presenti in aula – l’istituzione, presso il settore Ambiente, dell’ Osservatorio provinciale per l’efficienza e il risparmio energetico. All’Osservatorio sono assegnate funzioni di coordinamento per tutte le attività che la Provincia metterà in campo nell’ambito dell’efficienza e dell’uso razionale dell’energia.
In particolare, quelle previste dal Piano Provinciale Energetico e dal Patto per la riduzione dei consumi negli edifici pubblici, proposto, quest'ultimo, ai Comuni.
Riconosciuto ( 14 voti favorevoli e 6 astenuti) il debito fuori bilancio – 174 mila euro – nei confronti del Comune di Teramo per il mancato versamento dell'Ici per le strutture pubbliche che ospitano i Carabinieri - Piazza del Carmine -; i Vigili del Fuoco – Via Diaz – e il Provveditorato – Corso San Giorgio. Dopo una lunga vertenza giudiziaria che ha visto la Provincia opporsi al Comune per il versamento dell'imposta, nell'ultimo grado di giudizio, la Cassazione ha dato ragione all'amministrazione comunale, sentenziando che l'ICI è dovuta anche per gli immobili adibiti a finalità pubbliche. La Provincia, per la difesa in giudizio, si era affidata alla Studio Fantozzi di Roma.
Approvato all'unanimità il regolamento per il servizio di trasporto degli studenti disabili. Su proposta dell'assessore alle Politiche Sociali, Mauro Sacco, l'ente si è dotato di uno strumento che norma la concessione dei contributi ai Comuni che gestiscono il servizio.
Inoltre è stato presentato un ordine del giorno dalla maggioranza “Diffusione tra i Cittadini della nostra provincia delle modalità – previste dalla Finanziaria 2007 - per l'assegnazione di medaglie d'onore ai cittadini italiani militari e civili deportati ed internati nei lager nazisti”. Approvato all'unanimità
Così come l'altro odg a firma del consigliere Rando Angelini(FI) :“diritto di accesso agli atti dei Consiglieri Provinciali”. L'ordine del giorno impegna il Presidente del Consiglio a “ribadire le opportune disposizioni ai dirigenti dei servizi affinchè siano pronti e solleciti nel garantire ai consiglieri l'accesso agli atti per l'espletamento del proprio mandato”. Approvato all'unanimità.


09/03/2007 13.31