Scuole: tavolo congiunto tra Provincia, Comune e Ufficio regionale scolastico

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

870

L’AQUILA. Un tavolo tecnico-politico tra la Provincia e il Comune dell’Aquila, allargato all’Ufficio Scolastico Regionale, per affrontare a 360 gradi, il sistema dell’edilizia scolastica, sia per quanto concerne le scuole primarie che secondarie del capoluogo. Questo quanto concordato nel corso della Conferenza dei capigruppo del Comune dell’Aquila, che si è svolta ieri mattina a Palazzo Margherita, a cui ha partecipato anche la Provincia.
Oltre ai capigruppo era presente anche l'assessore comunale, Ugo De Paulis; mentre l'Amministrazione provinciale era rappresentata dall'assessore all'Istruzione e all'edilizia scolastica, Benedetto di Pietro, dal consigliere provinciale, Gabriele Perilli e dal Dirigente del Settore Edilizia scolastica, Vincenzo Mazzotta.
Nello specifico, il tavolo, che sarà convocato già a partire dalla prossima settimana, come ha riferito l'assessore Di Pietro, affronterà i temi del dimensionamento scolastico e della viabilità in alcune zone della città, dove si concentrano i principali poli scolastici, in particolare quello di Colle Sapone.
Verrà anche avviata una riflessione sulla destinazione d'uso di alcuni edifici, che, una volta portato a compimento il piano di razionalizzazione degli uffici e dei plessi scolastici della Provincia, potrebbero essere messi a disposizione dei giovani e delle associazioni socio-culturali, come luoghi di aggregazione.
«Una riunione dai toni distesi, che ha condotto ad un confronto positivo e propositivo- ha commentato con soddisfazione l'assessore Di Pietro- Abbiamo concordato che già dalla prossima settimana avvieremo un confronto sull'intero sistema scolastico. Ho apprezzato il senso di responsabilità e di attenzione dimostrato dall'assessore de Paulis e da tutti i capigruppo presenti alla riunione, tra i quali non ho ravvisato nessuna preclusione o contrarietà in relazione allo specifico problema dello spostamento dell'ITC».
24/02/2007 8.53