Opere d’arte: un vertice per tutelarle contro furti e atti vandalici

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

763

L’AQUILA. Adottare misure di sicurezza e strumenti di video sorveglianza per tutelare i beni culturali da atti vandalici e furti, che negli ultimi mesi del 2006 hanno riguardato alcune chiese del territorio, tra cui la Basilica di Collemaggio e la Chiesa di Santa Chiara a L’Aquila.
Questo l'obiettivo di un vertice, sollecitato dalla Provincia, che si svolgerà a L'Aquila nelle prossime settimane, al quale prenderanno parte il Sottosegretario al Ministero dei Beni Culturali, il Direttore generale del Ministero, il Direttore regionale dei Beni Culturali e le competenti Soprintendenze, il Prefetto dell'Aquila, il Vescovo del capoluogo e il Comandante della sezione speciale dei Carabinieri posta a la tutela del patrimonio culturale.
Lo rende noto l'assessore provinciale all'Urbanistica e alle Aree Interne, Celso Cioni, che nei giorni scorsi ha incontrato a Roma il Sottosegretario ai Beni Culturali, Danielle Mazzonis, per sottoporre all'attenzione del governo la tutela del vasto patrimonio artistico, conservato nelle chiese della provincia, in particolare quelle aquilane.
All'incontro, chiesto dalla Provincia dell'Aquila e svoltosi sotto la regia del Ministro Rutelli, erano presenti anche Bruno De Santis, Direttore generale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico del Ministero per i Beni e Attività Culturali, l'arch. Roberto Di Paola, Direttore regionale dei Beni culturali e paesaggistici dell'Abruzzo e la dottoressa Biancamaria Colasacco della Soprintendenza di L'Aquila.
«Abbiamo voluto alzare il livello d'attenzione su una questione di rilevante importanza, per una provincia d'arte come la nostra- ha commentato l'assessore Cioni- Non potevamo rimanere indifferenti di fronte ad atti vandalici, che rischiano di mettere a repentaglio il nostro patrimonio artistico».
«Apprezziamo», continua Cioni, «l'interesse dimostrato dal Ministro Rutelli e la sollecitudine con cui ha predisposto l'incontro dei giorni scorsi al Ministero, nonché la sensibilità del Ministero e di tutte le autorità competenti, che si sono dette disponibili a fare il punto della situazione. Nel vertice che si terrà a L'Aquila abbiamo intenzione non solo di approntare un monitoraggio delle opere d'arte di valore, ma cercheremo di individuare le misure necessarie per mettere in sicurezza quelle custodite nei palazzi e nelle chiese».

16/02/2007 9.22