Rifondazione Comunista ha un "macello" di idee per il mattatoio

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

578

LORETO APRUTINO. “Ex-Mattatoio: abbiamo un macello di idee!”. È questo lo slogan dell’iniziativa promossa dal Coordinamento Giovani Comunisti del Circolo del PRC “G. Impastato” di Loreto Aprutino al fine di spronare l’Amministrazione Comunale al recupero di uno spazio strategico per la crescita culturale-giovanile come l’ex Mattatoio di c/da Casafora.
«Pur essendo presenti nel nostro territorio diversi luoghi per la pratica di sport differenti e attività culturali (cinema, teatro, biblioteca, mediateca, circolo ricreativo pensionati), manca una struttura che accolga ragazzi tra 14 – 25 anni, fascia d'età con maggiori difficoltà a partecipare attivamente alla vita culturale e sociale» afferma Viviana Nobilio, segretaria del Circolo “G. Impastato”.
«Abbiamo pensato di proporre il recupero dell'ex-Mattatoio comunale in modo da creare uno spazio giovanile innanzi tutto per la pratica della musica. Molte sono le bands di ragazzi che si ritrovano a litigare e scontrarsi con genitori e vicini per i problemi derivanti dal riunirsi e suonare con batteria e chitarre elettriche. Una vera politica culturale e giovanile non può ignorare queste realtà» sostiene il coordinatore dei Giovani Comunisti Daniele Evangelista.
È partita quindi una petizione che si propone di raccogliere un ampio consenso da parte dei giovani di Loreto. Sono inoltre in cantiere banchetti, presidi e un concerto per sensibilizzare la popolazione.
La petizione sarà poi sottoposta all'attenzione dell'Amministrazione Comunale che si dovrà pronunciare in merito.
«Chiediamo un incontro col Sindaco e la Giunta per discutere in modo serio e pacato della nostra proposta», concludono Nobilio ed Evangelista.

12/02/2007 10.04