Confcommercio: «Sindaco come pacere tra cittadini e vigili urbani»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

758

PESCARA. La Confcommercio ha invitato il sindaco D'Alfonso ad una sensibilizzazione della polizia municipale «per un rapporto piu' costruttivo nei confronti dei cittadini», improntato al reciproco rispetto con il riconoscimento dell'importante funzione svolta dalle forze dell'ordine.
« Assistiamo ormai da diversi giorni», ha dichiarato l'associazione, «a numerosi articoli che gli organi di informazione riportano circa il difficile rapporto creatosi da qualche tempo a questa parte fra i cittadini e i Vigili Urbani, sfociati a volte addirittura in episodi di intolleranza da parte degli automobilisti, per l'elevatissimo numero di multe loro comminate, e dai medesimi ritenute ingiustificate o, comunque, frutto di un'applicazione eccessivamente restrittiva delle disposizioni».
Così la Confcommercio ha chiesto ufficialmente al primo cittadino di fare in modo che la Polizia Municipale «non appaia esclusivamente votata alla multa ad ogni costo ma si impegni ad un dialogo costruttivo e formativo nei confronti di chi si trova per i più svariati motivi a dover utilizzare la propria vettura».
«Siamo ad esempio a conoscenza di alcune realtà italiane», racconta la Confcommercio, «in cui le amministrazioni hanno adottato una particolare linea nei confronti delle vetture in sosta, sostituendo i "foglietti" delle contravvenzioni con altrettanti opuscoli contenenti un messaggio fortemente educativo, nel quale vengono evidenziate le negative ripercussioni che un parcheggio in sosta vietata possa arrecare alla cittadinanza o agli altri automobilisti».

05/02/2007 12.05