Proposta Prc per la modifica dalle legge regionale sui funghi

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

808

ABRUZZO. Il gruppo di Rifondazione Comunista in Consiglio Regionale ha presentato una proposta di modificazione della Legge Regionale 34/06 in materia di raccolta e commercializzazione dei funghi epigei, depositata dalla Presidente Daniela Santroni.
Le modifiche proposte riguardano i limiti temporali e quantitativi di raccolta: così il prc vorrebbe privilegiare i residenti nelle aree montane, gli utenti delle terre civiche, gli operatori agricoli ed i raccoglitori professionali a cui andrebbero riconosciuti gli usi e le consuetudini locali in ordine alle specie fungine.
Una modifica è prevista anche per la semplificazione del procedimento autorizzatorio: «la competenza viene confermata in capo alla Provincia di residenza, ma i residenti nelle aree montane possono raccogliere nel territorio del Comune di residenza con la semplice previa comunicazione annuale».
Inoltre la modifica prevede una ridefinizione delle agevolazioni per la categoria dei raccoglitori con finalità di integrazione del reddito, il riconoscimento del diritto civile del minore infraquattordicenne di acquistare la proprietà di beni mobili per separazione e l'esonero dal contributo di autorizzazione per i residenti nelle aree montane per la raccolta nell'ambito del comune di residenza. Ultimo punto l'attribuzione ai Comuni «della facoltà di elevare il contributo richiesto ai non residenti nel territorio regionale per i permessi temporanei e destinazione degli introiti anche ad interventi di conservazione e valorizzazione ambientale».


30/01/2007 9.55