Emendamento Crisci(Ds):«più certezze per gli investimenti nel mezzogiorno»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

691

ABRUZZO. La Commissione Affari Costituzionale della Camera ha approvato un emendamento del deputato Nicola Crisci che dà la possibilità a coloro che hanno ottenuto, nel corso dell'anno 2006, il riconoscimento del diritto al credito d'imposta, previsto dalla Legge
388 del 2000, di completare l'investimento entro e non oltre la data del dicembre 2008 .
«L'emendamento approvato», ha dichiarato Nicola Crisci, «che aveva ottenuto il parere favorevole anche durante il dibattito della Finanziaria, è un primo passo importante soprattutto per le piccole imprese che avrebbero rischiato di perdere la facoltà della misura agevolativa solo per una scadenza che, in taluni casi, risultava troppo breve rispetto al procedimento di avvio dell'investimento». La norma, ha spiegato Crisci, «è una risposta concreta all'esigenza evidenziata da molte imprese del mezzogiorno e fornisce maggiori certezze agli investimenti avviati sia pure in una condizione di difficoltà economica che è particolarmente preoccupante nelle aree svantaggiante del meridione».


TESTO EMENDAMENTO APPROVATO

8-bis. All'articolo 8, della legge 23 dicembre 2000, n. 388, al comma 1, è aggiunto, in fine, il seguente periodo: Solo per coloro che hanno ottenuto il riconoscimento del diritto al credito d'imposta nel corso dell'anno 2006 e` consentita la possibilità di completare l'investimento, entro e non oltre la data del 31 dicembre 2008. L'efficacia della disposizione è subordinata, ai sensi dell'articolo 88, paragrafo 3, del Trattato istitutivo della Comunità europea, alla preventiva approvazione da parte della Commissione Europea.
6. 45. Crisci.

18/01/2007 11.33